RF-STABILITY | Calcolo

Caratteristiche prodotto

000366 11. novembre 2015 Calcolo RF-STABILITY Analisi di stabiliità

Per l'analisi agli autovalori sono disponibili vari metodi:

  • Metodi diretti
    I metodi diretti (Lanczos, radici del polinomio caratteristico, metodo di iterazione sottospazio) sono utilizzabili i per i modelli di piccole e medie dimensioni. Questi veloci metodi per solutori di equazioni beneficiano di tanta memoria (RAM) nel computer. C'è più memoria utilizzata nei sistemi a 64 bit in modo che sistemi strutturali ancora più grandi possono essere calcolati rapidamente.
  • Metodo di iterazione ICG (gradiente coniugato incompleto)
    Questo metodo richiede poca memoria. Gli autovalori sono determinati uno dopo l'altro. Questo metodo può essere utilizzato per calcolare grandi sistemi strutturali con poche deformate critiche.

Con RF‑STABILITY è anche possibile eseguire analisi di instabilità non-lineari. Il modulo è capace di offrire risultati realistici anche per sistemi di strutture non-lineari. Con questo metodo di calcolo, il programma determina il coefficiente del carico critico incrementando passo dopo passo i carichi del caso di carico fondamentale fino al raggiungimento dell'instabilità. Durante il processo di incremento, RF‑STABILITY tiene conto delle non-linearità del materiale e delle aste che giungono a rottura, dei vincoli esterni e delle fondazioni.

Contattaci

Contattaci

Hai domande o hai bisogno di un consiglio?
Contattaci o trova soluzioni e consigli utili nella nostra pagina FAQ.


    +39 051 9525 443

    info@dlubal.it

    RFEM Other
    RF-STABILITY 5.xx

    Modulo aggiuntivo

    Analisi di stabilità secondo il metodo di calcolo agli autovalori

    Prezzo della prima licenza
    1.030,00 USD