Caratteristiche

Caratteristica del prodotto

001365 27. giugno 2018 Generale Strutture in acciaio Eurocodice 3
Generale
  • Categoria di collegamento trave-pilastro: collegamento possibile come giunto della trave all'ala del pilastro come il giunto del pilastro all'ala della trave
  • Categoria di collegamento trave-trave: progettazione di giunti di travi come collegamenti di piastre d'estremità resistenti ai momenti e collegamento rigido con coprigiunto
  • Possibile esportazione automatica dei dati del modello e del carico da RFEM o RSTAB
  • Dimensioni dei bulloni da M12 a M36 con classe di resistenza 4.6, 4.8, 5.6, 5.8, 6.8, 8.8 e 10.9 a condizione che le classi di resistenza siano disponibili nell'Appendice Nazionale selezionata
  • Quasi tutti gli interassi dei fori dei bulloni e le distanze dai bordi (viene eseguito un controllo delle distanze consentite)
  • Rinforzo della trave con rastremazioni o irrigidimenti sulla superficie superiore ed inferiore
  • Collegamento della piastra d'estremità con o senza sovrapposizione
  • Collegamento con tensione flettente pura, carico della forza normale pura (giunto di tensione) o combinazione di forza normale e flessione possibile
  • Calcolo delle rigidezze del collegamento e verifica dell'esistenza di un collegamento incernierato, semi-rigido o rigido
Collegamento della piastra d'estremità in una configurazione trave-pilastro
  • Le travi o i pilastri collegati possono essere irrigiditi con rastremazioni su un lato o con irrigidimenti su uno o entrambi i lati
  • Ampia gamma di possibili irrigidimenti del collegamento (ad es. irrigidimenti dell'anima completi o incompleti)
  • Sono possibili fino a dieci file di bulloni orizzontali e quattro verticali
  • L'oggetto collegato può avere sezione a I costante o rastremata
  • Progetti:
    • Stato limite ultimo della trave collegata (come a resistenza a taglio o trazione della piastra dell'anima)
    • Stato limite ultimo della piastra d'estremità sulla trave (p.es. T sotto tensione di trazione)
    • Stato limite ultimo delle saldature sulla piastra d'estremità
    • Stato limite ultimo della colonna nell'area del collegamento (ad es. ala del pilastro sotto flessione - T)
    • Tutti i progetti sono eseguiti secondo EN 1993-1-8 e EN 1993-1-1
Giunto della piastra d'estremità resistente a momento
  • Sono possibili fino a dieci file di bulloni orizzontali e due o quattro verticali
  • Le travi collegate possono essere irrigidite con rastremazioni su un lato o con irrigidimenti su uno o entrambi i lati
  • Gli oggetti collegati possono avere delle sezioni a I costanti o rastremate
  • Progetti:
    • Stato limite ultimo delle travi collegate (come a resistenza a taglio o trazione delle piastre dell'anima)
    • Stato limite ultimo delle piastre d'estremità sulla trave (p.es. T sotto tensione di trazione)
    • Stato limite ultimo delle saldature sulle piastre d'estremità
    • Stato limite ultimo dei bulloni nella piastra d'estremità (combinazione della tensione e taglio)
Giunto rigido di testa con coprigiunto
  • Per il collegamento della piastra dell'ala, è possibile un massimo di dieci file di bulloni l'uno dietro l'altro
  • Per il collegamento della piastra dell'anima, è possibile un massimo di dieci file di bulloni sia in verticale che in orizzontale
  • Il materiale del coprigiunto può essere diverso da quello della trave
  • Progetti:
    • Stato limite ultimo delle travi collegate (per es. sezione trasversale netta nell'area in trazione)
    • Stato limite ultimo delle piastre di coprigiunto (per es. sezione trasversale netta sottoposta a tensione di trazione)
    • Stato limite ultimo dei singoli bulloni e dei gruppi di bulloni (ad esempio progetto resistenza a taglio del singolo bullone)

Contattaci

Contattaci

Hai domande o hai bisogno di un consiglio?
Contattaci o trova soluzioni e consigli utili nella nostra pagina FAQ.


    +39 051 9525 443

    info@dlubal.it