Caratteristiche del prodotto

Cerca






Perché Dlubal Software?

solutions

  • Più di 45.000 utenti in 95 Paesi
  • Un solo software per tutti settori
  • Supporto gratuito fornito da ingegneri esperti
  • Intuitivo e facile da imparare
  • Eccellente rapporto qualità/prezzo
  • Sistema modulare flessibile ed estensibile in fuzione delle proprie necessità
  • Licenze singole o di rete
  • Software verificato dall'utilizzo in molti progetti noti

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

  1. Opzione di visualizzazione attivata: Topologia sulla forma form-finding

    Visualizzazione della topologia sulla struttura deformata

    Con l'opzione "Topologia sulla forma form-finding" attivata nel Navigatore progetti - Visualizza, la visualizzazione del modello sarà ottimizzata in base alla geometria di form-finding. Ad esempio, i carichi saranno visualizzati in relazione al sistema deformato.

  2. Cuscini ETFE con materiale plastico isotropo 2D/3D

    Legge del materiale non-lineare per membrane

    RFEM offre la possibilità di accoppiare superfici con i tipi di rigidezza "Membrana" e "Membrana-Ortotropa" con i modelli di materiale "Isotropo-non linearmente elastico 2D / 3D" e "Isotropo plastico 2D / 3D" (è necessario il modulo aggiuntivo RF-MAT NL).

    Questa funzionalità consente di simulare il comportamento di deformazione non lineare di z. Ad esempio pellicole ETFE.

  3. Rappresentazione di uno schema di taglio sul modello in RFEM

    RF-CUTTING-PATTERN | Risultati

    Dopo il calcolo, nella finestra di dialogo dello schema di taglio appare la scheda "Coordinate del punto", che mostra il risultato sotto forma di una tabella con le coordinate ed una superficie nella finestra grafica. La tabella di coordinate riporta le nuove coordinate appiattite relative al baricentro dello schema di taglio per ciascun nodo della mesh. Inoltre, nella finestra grafica è rappresentato lo schema di taglio con il sistema di coordinate al baricentro. Quando si seleziona una cella della tabella, il nodo rispettivo viene visualizzato con una freccia nel grafico. Inoltre, l'area dello schema di taglio viene visualizzata sotto la tabella dei nodi.

    Caratteristiche:
    • Risultati in una tabella comprese le informazioni relative allo schema di taglio
    • Tabella intelligente interagente con il grafico
    • Risultati della geometria appiattita in file DXF
    • Risultati nella relazione di calcolo generale
  4. RF-CUTTING-PATTERN | Calcolo

    Il calcolo non lineare iterativo adotta la geometria reale della mesh di componenti di superficie piana, piegata, con curvatura semplice, o doppia curvatura dallo schema di taglio selezionato ed appiattisce questa componente della superficie in conformità con la teoria dell'energia minima, assumendo comportamento del materiale isotropo.

    Questo metodo cerca di comprimere la geometria della mesh in una pressa in modo tale che il contatto avvenga senza attrito e che trovi una condizione tale nella quale le tensioni dovute all'appiattimento della componente siano in equilibrio. In questo modo si ottiene un'energia minima ed una precisione ottimale dello schema di taglio. Successivamente, le compensazioni definite e le tolleranze o le riduzioni sulle linee al contorno vengono applicate alla geometria della superficie piana risultante.

    Caratteristiche:
    • Metodo dell'energia minima per schemi di taglio molto accurati
    • Applicazione per quasi tutte le disposizioni della mesh
    • Riconoscimento delle definizioni degli schemi di taglio adiacenti per il mantenimento della stessa lunghezza
    • Applicazione della mesh per il calcolo principale
  5. Dividendo la superficie della membrana utilizzando il tipo di linea "Taglia per mezzo di due linee"

    RF-CUTTING-PATTERN | Input

    RF-CUTTING-PATTERN si attiva selezionando la relativa opzione nella scheda Opzioni in Dati generali di qualsiasi modello RFEM. Dopo aver attivato il modulo aggiuntivo, un nuovo oggetto "Schemi di taglio" viene visualizzato sotto Dati del modello. Se la distribuzione della superficie della membrana per il taglio nella posizione di base è troppo grande, è possibile dividere la superficie con linee di taglio (tipi di linea "Taglia tramite due linee" o "Taglia tramite sezione") nelle corrispondenti strisce parziali.

    Quindi è possibile definire le voci individuali per ogni schema di taglio utilizzando l'oggetto "Schema di taglio". Qui è possibile impostare le linee del contorno, le compensazioni e le tolleranze.

    Caratteristiche:

    • Creazione del modello mediante selezione delle linee al contorno
    • Libera selezione dell'orientamento di ordito e trama tramite angolo
    • Applicazione dei valori di compensazione
    • Definizione opzionale di compensazioni diverse per linee di contorno
    • Tolleranze diverse (saldatura, linea al contorno)
    • Rappresentazione preliminare dello schema di taglio nella finestra grafica laterale senza avviare il calcolo principale non lineare iterativo
  6. RF-CUTTING-PATTERN | Caratteristiche

    • Taglio piano e geodetico
    • Definizione di schemi di taglio utilizzando linee al contorno di cui non se ne richiede il colleganento
    • Appiattimento basato sulla teoria della minima energia
    • Compensazione uniforme o lineare secondo la direzione principale
    • Compensazioni diverse sulle linee al contorno (linee di vincoli esterni senza modifiche)
    • Saldature e tolleranze al contorno
    • Organizzazione dei dati adattabile (qualsiasi modifica ulteriore di dati in input è considerata fino alla "saldatura" finale)
    • Rappresentazione grafica degli schemi di taglio
  7. Parametri di precompressione per membrane

    RF-FORM-FINDING | Input

    La funzione form-finding può essere attivata nella finestra di dialogo Dati generali, alla voce Opzioni. Precompressione (o i requisiti geometrici per cavi) possono essere definiti nei parametri per superfici e travi. Il processo form-finding viene eseguito per mezzo del calcolo di un caso RF‑FORM‑FINDING.

    Fasi della progettazione:

    • Creazione di un modello in RFEM (superfici, travi, vincoli, definizione materiale, ecc.)
    • Impostazione delle precompressione richiesta per membrane e forze o lunghezza/frecce per cavi
    • Considerazione opzionale di altri carichi per il processo di form-finding (pesoprorio, pressione)
    • Impostazione di carichi e combinazioni di carico per ulteriori analisi strutturali
  8. Parametri di calcolo

    RF-FORM-FINDING | Calcolo

    Dopo aver avviato il calcolo, il programma esegue il form‑finding sull’intera struttura. Il calcolo tiene conto dell'interazione tra le membrane, cavi e struttura portante.

    Il processo form‑finding viene realizzato iterativamente secondo il sistema URS (Updated Reference Strategy) del Prof. Dr. Bletzinger / Prof. Ramm. In questo modo, le forme in equilibrio sono ottenute considerando la precompressioni definite. Inoltre, questo metodo ti consente di prendere in considerazione il peso proprio o la pressione interna per le strutture pneumatiche nel processo form‑finding.

    La precompressione per le membrane può essere definito in due modi:

    • Metodo di trazione - prescrizione della precompressione necessaria in una membrana
    • Metodo di proiezione - stabilizzazione in particolare per le forme coniche
  9. Deformata mesh di EF dopo form-finding

    RF-FORM-FINDING | Risultati

    Il risultato del processo di form‑finding è una nuova forma e le corrispondenti forze interne. I risultati abituali quali deformazioni, forze, tensioni ed altri possono essere visualizzati nel caso RF-FORM-FINDING.

    Questa forma precompressa è disponibile come stato iniziale per tutti gli altri casi e combinazioni di carico nell'analisi strutturale non lineare.

    Per rendere piu facile la definizione delle condizioni di carico, può essere utilizzata la trasformazione NURBS  (parametri di calcolo / form-finding). Questa funzione muove le superfici ed i cavi iniziali originali nella posizione dopo form‑finding. 

    I carichi liberi possono essere posizionati su parti selezionate della struttura utilizzando i punti della griglia delle superfici o i nodi di definizione delle superfici NURBS.

  10. RF-FORM-FINDING | Caratteristiche

    • Ricerca della forma delle strutture costituite da cavi e membrane
    • Interazione con struttura portante
    • Membrane come 2D e cavo come elemento 1D
    • Definizione delle diverse condizioni di precompressione per membrane
    • Definizione di forze o requisiti geometrici per cavi
    • Esame di carichi (pesoproprio, pressione interna) nel processo form-finding
    • Definizione provvisorie di vincoli per il processo di form-finding
    • Definizione di materiale isotropo o ortotropo per l'analisi strutturale
    • Definizione opzionale di carichi poligonali liberi
    • Trasformazione NURBS per trasferire il modello nella forma trovata
    • Possibilità di form-finding combinata tramite integrazione del form-finding preliminare
    • Valutazione grafica della nuova forma utilizzando coordinate colorate e trame di inclinazione
    • Documentazione completa del calcolo compresi i dati di valutazione adattabili definite dall'utente
    • Possibilità di esportare la mesh agli EF come file DXF o Excel

Contattaci

Contattaci

Hai domande o bisogno di consigli?
Contattaci gratuitamente tramite e-mail, chat o il nostro forum di supporto o trova varie soluzioni e consigli utili nella nostra pagina delle FAQ.

+39 051 9525 443

info@dlubal.it

Primi passi

Primi passi

Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

Software potente ed efficace

“Credo che il software è così potente e capace che la gente apprezzerà sicuramente il suo potere dopo che ne avranno preso dimestichezza.”

Assistenza clienti 24/7

Oltre al nostro supporto tecnico (ad es. tramite chat), sul nostro sito internet troverai risorse che potrebbero esserti d'aiuto nella progettazione con Dlubal Software.