Domande frequenti (FAQ)

Cerca FAQ

Show Filter Hide Filter





Assistenza clienti 24/7

Oltre al nostro supporto tecnico (ad es. tramite chat), sul nostro sito internet troverai risorse che potrebbero esserti d'aiuto nella progettazione con Dlubal Software.

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

  • Risposta

    Per estrarre i dati dall'archivio,

    • Dati archivio → Estrai progetto da Archivio, o
    • Archivia dati → Estrai modelli.

    Viene visualizzata la finestra di dialogo "Apri" di Windows per la selezione del file di archivio. Il formato dell'archivio * .ZIP è preimpostato. Se si desidera estrarre i progetti o i modelli del vecchio formato di archivio * .ARR, selezionare questo formato di archivio (Figura 01).

    Figura 01 - Apertura del file di archivio

    Dopo aver fatto clic sul pulsante "Apri", viene visualizzato il contenuto del file di archivio (Figura 02).

    Figura 02 - Extract Models from Archive

    Nella tabella "Seleziona i modelli da estrarre", è possibile selezionare i modelli da recuperare. Possono essere estratti con le impostazioni originali del progetto o come nuovo progetto. Nell'elenco "Posiziona sotto progetto", è possibile definire l'integrazione nell'amministrazione di Project Manager. Per creare un nuovo progetto nel project manager, fare clic sul pulsante "Crea nuovo progetto".

  • Risposta

    Il modo più rapido e semplice per cancellare i risultati calcolati è salvare il modello senza i dati dei risultati e le relazioni di calcolo.

    Per fare ciò, fare clic sul menu File → Salva con nome ... per aprire la piccola finestra Seleziona dati da salvare . In questa finestra di dialogo, deselezionare le opzioni dei report RisultatiStampa . Quindi, fare clic su [OK] prima di salvare il modello.

  • Risposta

    La libreria di sezioni trasversali in RFEM o RSTAB offre la possibilità di importare un elenco di sezioni trasversali parametrizzate in una libreria di sezioni trasversali definita dall'utente utilizzando la funzione "Importa tabella di sezioni trasversali da file".


    Figura 01 - Importa la tabella delle sezioni trasversali dal file

    Per questo, la forma della sezione trasversale da importare deve essere compatibile con la forma che può già essere parametrizzata nella libreria delle sezioni trasversali di Dlubal (nota anche come tabella delle sezioni trasversali). Questa forma di sezione trasversale determina quindi il tipo e l'ordine dei parametri di importazione.

    Per importare una tabella delle sezioni trasversali definita dall'utente, procedere come segue:

    1. Nella libreria delle sezioni trasversali di Dlubal, trova la tabella delle sezioni trasversali compatibile con la tabella delle sezioni trasversali che desideri importare.

      Qui, i tipi di sezioni trasversali parametrizzabili (a parete sottile, massiccio e in legno) specificano i parametri necessari nell'ordine corretto per l'importazione direttamente nelle finestre di dialogo di input utilizzando le caselle di input dall'alto verso il basso.

      Figura 02 - Parametri e sequenza delle sezioni trasversali regolari definite parametricamente

      Per i tipi di sezioni trasversali arrotolate, è possibile trovare i parametri richiesti nell'ordine corretto utilizzando la funzione "Input parametrico".

      Figura 03 - Parametri e sequenza delle sezioni trasversali laminate definite parametricamente

    2. Creare una tabella CSV per la tabella delle sezioni trasversali da importare, che descrive una sezione trasversale univoca utilizzando i parametri "Nome" + parametri di forma in ciascuna riga, in base all'elenco e all'ordine dei parametri precedentemente definiti.

      I parametri di forma devono essere specificati in mm.

      Figura 04 - Creazione del file CSV

      Per i motivi della rappresentazione dei dati, i nomi delle singole sezioni trasversali nel file CSV dovrebbero iniziare con lo stesso frammento di testo del nome del file CSV stesso. Ciò garantisce che la nuova tabella delle sezioni trasversali in RFEM o RSTAB abbia il nome del file CSV.

    3. Importare il file CSV con la tabella delle sezioni trasversali utilizzata nella libreria delle sezioni trasversali definita dall'utente.

      Figura 05 - Importazione della tabella delle sezioni trasversali

    4. Utilizzare le sezioni trasversali della tabella delle sezioni trasversali appena importate nei modelli.

      Figura 06 - Utilizzo della nuova tabella delle sezioni trasversali definita dall'utente

  • Risposta

    In RFEM, è possibile cercare i nodi mesh FE utilizzando il menu "Modifica" → "Trova tramite numero". Naturalmente è richiesta una mesh FE esistente.
  • Risposta

    Sfortunatamente, l'elaborazione simultanea di file RFEM o RSTAB non è possibile. Quando si apre il file corrispondente, questo viene bloccato e preparato per l'uso in RFEM o RSTAB nella directory di lavoro locale dell'utente. Qualsiasi altro utente può quindi aprire il file RFEM o RSTAB come copia. Una modalità multiutente non è pianificata a medio termine.
  • Risposta

    È possibile utilizzare il programma SHAPE ‑ THIN per assegnare il nome di qualsiasi sezione trasversale desiderata. Tuttavia, è necessario prestare attenzione quando si utilizza lo stesso nome per diverse sezioni trasversali.

    A causa della struttura dei dati salvata nel programma, il programma sovrascrive le sezioni trasversali con le stesse descrizioni. In questo caso, il database del programma SHAPE ‑ THIN è collegato al programma RFEM e RSTAB. I record di dati raddoppiati porterebbero inevitabilmente a conflitti nel programma.

    Se si desidera assegnare i nomi identici ripetutamente, è possibile eliminare il file EigProf.dat nella rispettiva directory (ad esempio, C: \ ProgramData \ Dlubal \ RFEM 5.xx \ General Data). Questo file viene utilizzato per il salvataggio delle sezioni trasversali definite dall'utente.

  • Risposta

    È possibile salvare gli schemi di combinazione creati o modificati manualmente o automaticamente e utilizzarli in un altro file RFEM/RSTAB. Il video lo mostra su un semplice esempio.
  • Risposta

    La struttura di directory in Project Manager è gestita nel file PRO.DLP. Questo si trova nella cartella C: \ ProgramData \ Dlubal \ Global \ Project Manager per impostazione predefinita. Nella finestra di dialogo "Opzioni programma" è possibile verificare i percorsi delle directory del Gestore progetti (menu Gestore progetti "Modifica → Opzioni programma"), vedere la figura 1. Questo file di database è disponibile per tutti gli utenti. Diese Datenbankdatei steht benutzerübergreifend zur Verfügung. Se ogni utente deve utilizzare una diversa struttura di progetto, è possibile creare un PRO.DLP per ciascun utente (ad esempio, PRO_User1.DLP, PRO_User2.DLP). Il relativo file di database deve quindi essere impostato dal rispettivo utente nelle opzioni del programma dopo ogni passaggio di un utente. Questo è mostrato anche nel video.

  • Risposta

    I materiali definiti dall'utente sono disponibili per tutti gli utenti. Tutti gli utenti devono avere i diritti di accesso completo al percorso della libreria di materiali definita dall'utente.

    I materiali definiti dall'utente vengono salvati nel file Materials_User.dbd. Per l'installazione standard, il file si trova nella directory C: \ ProgramData \ Dlubal \ [Program] [Version] \ General Data. È inoltre possibile visualizzare il percorso del file nelle opzioni del programma (vedere la Figura 01).

  • Risposta

    Esistono due modi per inserire le sezioni trasversali in RFEM/RSTAB che non sono incluse nella libreria delle sezioni trasversali.

    1. Programmi trasversali SHAPE ‑ THIN e SHAPE ‑ MASSIVE

    Le sezioni trasversali definite dall'utente possono essere create mediante i programmi delle sezioni trasversali SHAPE ‑ THIN o SHAPE ‑ MASSIVE. Le sezioni trasversali SHAPE ‑ THIN o SHAPE ‑ MASSIVE possono essere importate utilizzando la libreria delle sezioni trasversali. Per fare ciò, fare clic su "Importa sezione trasversale dal programma SHAPE-THIN" o "Importa sezione trasversale dal programma SHAPE MASSIVE" nella finestra di dialogo "Nuova sezione trasversale" (Figura 01). In questa finestra di dialogo, è possibile selezionare e importare qualsiasi sezione trasversale. Si noti che le sezioni trasversali devono essere calcolate e salvate in SHAPE ‑ THIN o SHAPE ‑ MASSIVE prima di importare le proprietà della sezione trasversale. È possibile importare ogni sezione trasversale singolarmente.

    2. Creazione di sezioni trasversali definite dall'utente in RFEM/RSTAB
    Se le proprietà della sezione trasversale del produttore sono note, possono essere create nella libreria della sezione trasversale di RFEM/RSTAB usando l'opzione "Crea una nuova sezione trasversale definita dall'utente" (Figura 02). A differenza delle sezioni trasversali create con SHAPE ‑ THIN o SHAPE ‑ MASSIVE, non è possibile progettare queste sezioni trasversali definite dall'utente nei moduli aggiuntivi, come RF-/STEEL EC3, perché i dati necessari per manca il progetto, come parti c/t.

    Per accedere alle sezioni trasversali definite dall'utente, fare clic sul pulsante "Carica sezioni trasversali definite dall'utente salvate" nella libreria delle sezioni trasversali (Figura 03).

    Le sezioni trasversali definite dall'utente di tutti i modelli vengono salvate nel file EigProf.dat. Anche nel caso di un aggiornamento della versione (ad esempio, da X.19.XXXX a X.20.XXXX), queste sezioni trasversali saranno importate. La posizione di memorizzazione della libreria di sezioni trasversali definita dall'utente può essere determinata usando le opzioni del programma (Figura 4). È possibile copiare un database dei profili definito dall'utente già creato su una workstation e incollarlo nella rispettiva directory dell'altra workstation. Le sezioni trasversali definite dall'utente sono quindi disponibili anche sull'altra workstation senza doverle importare di nuovo.

1 - 10 di 43

Contattaci

Hai trovato la tua domanda?
In caso contrario, contattaci gratuitamente tramite e-mail, chat o il forum di supporto, o inviaci la tua domanda tramite il modulo online.

+39 051 9525 443

info@dlubal.it

Primi passi

Primi passi

Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

Simulazione del vento e Generazione carico da vento

Con il programma stand-alone RWIND Simulation, i flussi di vento attorno a strutture semplici o complesse, possono essere simulate mediante una galleria del vento digitale.

I carichi del vento generato che agiscono su questi oggetti possono essere importati in RFEM o RSTAB.

Veramente la miglior assistenza tecnica

“Un sentito grazie per le utili informazioni.

Vorrei fare un complimento al vostro team di assistenza tecnica Sono sempre sorpreso da come trovate le risposte alle mie domande velocemente e professionalmente. Nel settore dell'analisi strutturale, uso diversi software compresi di contratti di servizio, ma la vostra assistenza è di gran lunga la migliore.”