Domande frequenti (FAQ)

Cerca FAQ




Knowledge Base

Nella pagina 'Knowledge Base', puoi trovare molti articoli tecnici, suggerimenti e trucchi che possono aiutarti a risolvere le problematiche di progettazione strutturale che potresti incontrare usando i programmi Dlubal Software

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

  • Risposta

    Ad esempio, la casella di controllo attiva l'uso del metodo simplex anche per i profili I,
    che altrimenti automaticamente con il metodo di misura parziale della sezione incl. Riorganizzazione essere misurata. Se la casella di controllo è disattivata, il metodo Simplex o il metodo di dimensione della sezione parziale, a seconda della scelta, viene utilizzato solo se una sezione trasversale generale (ad esempio da DuenQ) deve essere dimensionata.
  • Risposta

    La torsione nella classe di sezione trasversale 4 non è regolamentata nell'Eurocodice 3, motivo per cui appare questo avviso.

    È possibile modificare la sezione trasversale, classificare manualmente la sezione trasversale nella Finestra 1.3 nella Classe di sezione trasversale 3, oppure trascurare la torsione nella scheda "Dettagli" della finestra di dialogo "Stato limite ultimo" a propria discrezione e sotto la propria responsabilità. .

  • Risposta

    Per le sezioni trasversali generali, comprese le sezioni trasversali di DuenQ, RF / STEEL EC3 può eseguire solo il dimensionamento elastico perché le interazioni di plastica sono applicabili solo a poche forme di sezione trasversale.
  • Risposta

    Secondo EN 1993-1-1, è possibile aumentare il coefficiente del materiale solo in base alle sollecitazioni applicate se le analisi di stabilità non sono eseguite con il progetto dell'asta equivalente. Poiché i progetti di aste equivalenti sono attivati nella scheda successiva 'Stabilità' per impostazione predefinita, questa casella di controllo è disabilitata.

    La casella di controllo, dopo aver disattivato il progetto dell'asta equivalente, è abilitata e attivata per impostazione predefinita.

  • Risposta

    Probabilmente non è stata selezionata l'Appendice nazionale corretta in Dati generali del modulo. Ad esempio, se si utilizza "CEN", si utilizzeranno le raccomandazioni di questo standard e gamma_M1 sarà impostato su 1.0.

    Si prega di selezionare l'Appendice nazionale corretta (vedere figura).

  • Risposta

    In RFEM è possibile calcolare la curva di capacità (detta anche curva pushover). I dati della curva di capacità possono essere esportati in Excel. Si seguito è illustrata la procedura per la determinazione e la valutazione della curva non-lineare:

    1a) Diverse possibilità per la definizione delle cerniere non-lineari:

    - Cerniera plastica secondo FEMA 356: cerniera non-lineare (elasto-plastica o rigido-plastica) con valori di snervamento predefiniti nel diagramma e criteri di accettazione per aste di acciaio (capitolo 5 in FEMA 356). I limiti di snervamento delle aste dipendono dalle sezioni trasversali e sono impostati automaticamente. È possibile modificare tutti valori della cerniera di tipo "FEMA" con valori definiti dall'utente. La finestra di dialogo della cerniera plastica è mostrata in figura 1.

    - Cerniera plastica secondo EN 1998-3: definizione bilineare del diagramma della cerniera. Anche le cerniere bilineari hanno valori predefiniti di snervamento, criteri di accettazione e limiti di snervamento delle sezioni trasversali. È possibile modificare i valori manualmente.

    Durante la valutazione dei risultati dei diversi step di carico, le cerniere plastiche sono visualizzate con colori differenti che dipendono dallo stato di plasticizzazione in modo da facilitare la valutazione del superamento dei criteri di accettazione.

    1b) È possibile anche usare la non-linearità delle aste di tipo "Cerniera plastica" in RFEM, definendo un comportamento perfettamente plastico con limiti di snervamento definiti dall'utente. Il principale vantaggio di tale opzione è che la posizione della cerniera plastica viene determinata automaticamente durante il calcolo iterativo, come mostrato nella figura 2.

    2) Definizione dello schema di carico per l'analisi non-lineare:
    - È possibile definire i carichi manualmente in un caso di carico, p.es. è possibile usare schemi di carico uniformi
    - Per ottenere una distribuzione del carico secondo una forma modale della struttura è possibile usare RF-DYNAM Pro Equivalent Loads. RF-DYNAM Pro calcola gli autovalori, le forme modali e i carichi equivalenti sulla base di un'analisi modale con spettro di risposta. Per ogni autovalore selezionato il modulo aggiuntivo esporta automaticamente i carichi equivalenti in un caso di carico di RFEM.

    3) Incrementi di carico in RFEM: nei parametri di carico dei casi di carico è possibile definire un carico che cresce in modo incrementale. È possibile analizzare i risultati di ogni step di carico. In modo particolare, con l'uso delle cerniere plastiche è possibile studiare gli stati di plasticizzazione facilmente con l'uso dei colori. È importante scalare i carichi equivalenti esportati (da RF-DYNAM Pro) per evitare incrementi di carico troppo elevati.

    La figura 3 illustra un caso di carico esportato da RF-DYNAM Pro e i parametri di calcolo raccomandati.

    4) Diagrammi di calcolo per la determinazione della curva di capacità: è possibile trovare tali diagrammi in "Parametri di calcolo generali". Nel grafico è possibile visualizzare il taglio alla base sull'asse verticale e le deformazioni del piano copertura sull'asse orizzontale, che costituiscono le curva pushover. I dati possono essere esportati in Excel. La curva di capacità è mostrata in figura 4.

    La visualizzazione colorata delle cerniere plastiche è mostrata in figura 5, dove è stato utilizzato il criterio di accettazione secondo FEMA 356.

    Gli ulteriori passi dell'analisi pushover (calcolo dello spettro inelastico e performance point) possono essere eseguiti ad esempio in Excel.
  • Risposta

    I seguenti valori rappresentano i limiti superiori nella struttura dati di RFEM:

    • 99.999 dati strutturali (oggetti di ogni categoria, ovvero nodi, linee, superfici, sezioni trasversali ecc.)
    • 99.999 dati di carico (oggetti di ogni tipo di carico per caso di carico)
    • 9.999 casi di carico
    • 9.995 combinazioni di carico (la somma dei casi di carico analizzati non linearmente e delle combinazioni di carico non può essere superiore a 9.999)
    • 9.999 combinazioni di risultati

    Si noti che il limite per un lavoro efficiente con RFEM può essere inferiore e può dipendere anche dall'hardware.

Contattaci

Contattaci

Hai trovato la tua domanda?
In caso contrario, contattaci tramite il nostro supporto gratuito via email, chat o forum oppure inviaci la tua domanda tramite il modulo online.

+39 051 9525 443

info@dlubal.it

Primi passi

Primi passi

Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

Veramente la miglior assistenza tecnica

“Un sentito grazie per le utili informazioni.

Vorrei fare un complimento al vostro team di assistenza tecnica. Sono sempre sorpreso da come trovate le risposte alle mie domande velocemente e professionalmente. Nel settore dell'analisi strutturale, uso diversi software compresi di contratti di servizio, ma la vostra assistenza è di gran lunga la migliore.”