Domande frequenti (FAQ)

Cerca FAQ




Assistenza clienti 24/7

Oltre al nostro supporto tecnico (ad es. tramite chat), sul nostro sito internet troverai risorse che potrebbero esserti d'aiuto nella progettazione con Dlubal Software.

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

  • Risposta

    La definizione dei supporti di superficie dovrebbe essere il più realistica possibile. L'esperienza dimostra che il risolutore di equazioni lavora in modo più efficace con questo. Per semplificare le cose, i gradi di libertà sono spesso definiti come 'fissi'. Tuttavia, ciò può avere un grande impatto sulla matrice di rigidezza complessiva e causare problemi numerici (vedere la Figura 01).

    È meglio lavorare con le molle per evitare problemi numerici. Spesso è sufficiente definire molle molto rigide (vedere la Figura 02). Lo stesso vale per la fondazione perpendicolare alla superficie. Puoi trovare maggiori informazioni in [1] e nei link sotto questa FAQ.

  • Risposta

    Quando si definiscono le non-linearità, ad esempio, il cedimento del vincolo esterno sotto tensione, può accadere che alcuni casi di carico non possano essere calcolati. Se si tratta di carichi che non possono esistere senza altri carichi stabilizzanti, la risoluzione del problema è semplice: È possibile impostare i casi di carico su 'Non da calcolare'. Di conseguenza, solo le combinazioni di carico saranno considerate nell'opzione 'Calcola tutto' del processo di calcolo. Ciò è possibile perché, ad esempio, alcuni carichi non possono mai apparire senza avere un peso proprio.

    Nell'esempio allegato, è chiaramente evidente che il sistema si piegherebbe nel vento del caso di carico e quindi non si troverà alcuna convergenza. In contrasto a ciò, è possibile calcolare la combinazione di carico in cui il peso proprio e il vento sono combinati senza problemi perché il peso proprio stabilizza il sistema.
  • Risposta

    Un tale effetto potrebbe essere causato da bordi liberi, che possono essere deformati quasi all'infinito durante il processo di ricerca della forma. In questo caso, è difficile raggiungere lo stato di equilibrio.

    Come base per il rilevamento della forma, non dovrebbero esserci bordi liberi sulla superficie della membrana. Devono essere disposti dei cavi sui bordi liberi della membrana la cui rigidezza può essere basata, ad esempio, sulle strisce piegate o rinforzate del bordo della membrana.
  • Risposta

    Il processo di appiattimento geometricamente non lineare trasferisce la geometria della mesh reale dei componenti della superficie planare, con fibbia, curva o a doppia curvatura dall'insieme selezionato di schemi di taglio e appiattisce questi componenti planari minimizzando l'energia di distorsione, assumendo il comportamento definito del materiale.


    Il calcolo iterativo utilizzato per questo è controllato dai parametri nel menu "Parametri di calcolo", scheda "Schemi di taglio".


    Il parametro "Numero massimo di iterazioni" limita l'ambito del calcolo e interrompe il processo quando viene raggiunta l'iterazione massima impostata. Se il criterio di convergenza non dipende dal parametro "Tolleranza per i criteri di convergenza" nell'intervallo di convergenza quando è stata raggiunta l'iterazione massima, il programma visualizza Errore 10154.


    Se il programma non visualizza alcun messaggio di errore, è ragionevole ipotizzare la convergenza corretta.

    Di solito è possibile risolvere l'errore regolando la geometria di appiattimento o aumentando il numero massimo di iterazioni.






  • Risposta

    No, non è possibile. Il calcolo dei parametri della fondazione in RF-SOILIN viene eseguito in modo iterativo. La prima fase di iterazione richiede che i valori iniziali per i parametri della fondazione siano selezionati internamente dal programma. Con questi valori iniziali, un'analisi agli elementi finiti del

    Il risultato è la distribuzione dello stress da contatto con il suolo. Lo stress da contatto del terreno della prima fase di iterazione è incluso nel calcolo RF-SOILIN come valore iniziale. Insieme al modulo di rigidezza degli strati di terreno inseriti, è possibile calcolare l'insediamento per ciascun elemento finito. L'insediamento e lo stress da contatto del terreno vengono quindi utilizzati per calcolare i parametri di fondazione.

    Nella prossima fase di iterazione, i nuovi parametri della fondazione sostituiranno quelli vecchi e verrà avviata una nuova analisi agli elementi finiti, che si tradurrà in una nuova distribuzione dello stress da contatto del suolo. Come criterio di convergenza, la nuova distribuzione dello stress da contatto del suolo viene confrontata con quella precedente.

    Finché la deviazione supera un certo limite di convergenza, nel calcolo dei nuovi parametri di fondazione viene presa in considerazione la nuova distribuzione della tensione di contatto del suolo in RF-SOILIN. Nel caso in cui la deviazione della distribuzione della sollecitazione a contatto con il suolo di due passaggi di iterazione consecutivi non venga raggiunta per la prima volta, l'iterazione termina e i parametri di fondazione dell'ultima fase di iterazione sono riportati come risultato in RF-SOILIN.


  • Risposta

    Spesso, questi problemi possono essere risolti facilmente ed efficacemente.

    Soprattutto nelle aree dei bordi delle piastre, i risultati spesso oscillano. In questo caso, il risultato può essere migliorato modellando un colletto di fondazione con uno spessore trascurabile intorno alla superficie. Viene assegnata la stessa fondazione della piastra principale. Il collare di vincolo mostra l'area del bordo della lastra in modo più accurato e il comportamento di convergenza è spesso migliore.

    È importante che il colletto di fondazione raggiunga almeno sufficientemente la depressione che si è abbassata completamente. Così, è anche possibile rappresentare graficamente l'influenza del regolamento sugli edifici circostanti graficamente.


  • Risposta

    Le seguenti cause possono essere responsabili di ciò:
    • Nella maggior parte dei casi, queste differenze possono essere attribuite a una mancanza di convergenza. Aumentare le iterazioni e gli incrementi nei parametri di calcolo e le impostazioni della mesh FE dovrebbero aiutare.
    • Salti di rigidità elevati comportano problemi numerici, il che porta a errori nella valutazione dei risultati. In RSTAB, questo non è un problema importante con un approccio completo e analitico. In RFEM, invece, vengono utilizzati approcci di approssimazione, quindi è meglio evitare salti di rigidità più elevati.
    • Anche le barre da letto potrebbero essere soggette a deviazioni. Se le barre non sono o sono solo approssimativamente suddivise, esistono problemi di convergenza. Una soluzione pratica è quella di selezionare un passo di barra "più fine" nelle impostazioni della mesh FE.
  • Risposta

    Quando si vede questo messaggio, controllare le non linearità disponibili nel modello e la plausibilità dei risultati. Anche la somma dei carichi e la somma delle forze del vincolo esterno potrebbero essere d'aiuto nel controllo. Se si riscontrano scostamenti significativi nei risultati, non è necessario utilizzare i risultati per ulteriori analisi. È spesso utile aumentare il numero di incrementi di carico e il numero di iterazioni per i parametri di calcolo (vedere Figura 02).

    Ulteriori informazioni su "Convergence" sono disponibili nella nostra home page sotto Manuali online .

  • Risposta

    Questo problema si verifica se la descrizione della sezione trasversale importata non esiste in RFEM. In questi casi, è possibile creare una sorta di "tabella di conversione" sotto forma di un file di conversione. È possibile aprirlo nella scheda "Dettagli" della finestra di dialogo "Importa" (vedere la figura).

    Durante un'importazione, il programma converte tutte le sezioni trasversali inserite in modo che siano riconosciute da RFEM.

    Allo stesso modo, una tabella di conversione è disponibile per i materiali.

  • Risposta

    Nella prima fase di iterazione, si considereranno tutte le aste. Prima della fase successiva, il programma determina quali aste non possono resistere alle forze di compressione determinate a causa della loro definizione, per esempio aste di trazione con forze assiali negative. Quindi, l'asta di trazione con la maggiore forza di compressione sarà rimossa dalla matrice di rigidezza. Così, segue la fase successiva dell'iterazione.

    Quindi, le definizioni dell'asta vengono confrontate con le forze assiali determinate. Per la successiva fase di iterazione, l'asta di trazione soggetta alle azioni più alte sarà rimossa dalla matrice di rigidezza. Questa procedura continua fino a quando nessuna asta non è soggetta alle forze interne alle quali non può resistere.

    In questo modo, è possibile ottenere un migliore comportamento di convergenza per il sistema a causa della ridistribuzione degli effetti. Questa opzione di calcolo richiede più tempo perché il programma deve eseguire un maggior numero di iterazioni. Inoltre, è necessario assicurarsi che sia impostato un numero sufficiente di iterazioni possibili (vedere la sezione di dialogo "Impostazioni" nella figura).

    Per questo metodo, potrebbe anche succedere che l'asta inizialmente fallita sia reinserita, perché è sottoposta a forze di trazione dovute a possibili effetti di ridistribuzione.

1 - 10 di 11

Contattaci

Contattaci

Hai trovato la tua domanda?
In caso contrario, contattaci gratuitamente tramite e-mail, chat o il forum di supporto, o inviaci la tua domanda tramite il modulo online.

+39 051 9525 443

info@dlubal.it

Primi passi

Primi passi

Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

Simulazione del vento e Generazione carico da vento

Con il programma stand-alone RWIND Simulation, i flussi di vento attorno a strutture semplici o complesse, possono essere simulate mediante una galleria del vento digitale.

I carichi del vento generato che agiscono su questi oggetti possono essere importati in RFEM o RSTAB.

Veramente la miglior assistenza tecnica

““Grazie per le preziose informazioni.

Vorrei fare un complimento al vostro team di assistenza tecnica. Sono sempre sorpreso da come trovate le risposte alle mie domande velocemente e professionalmente. Ho usato molti software con un contratto di supporto nel campo dell'analisi strutturale, ma il vostro supporto è di gran lunga il migliore. "