Metodo di analisi diretta e riduzione della rigidità

Trucchi e consigli

Questo articolo è stato tradotto da Google Traduttore Visualizza il testo originale

La versione standard AISC 360, 2016, definisce i requisiti per i progetti di stabilità nel Capitolo C. In particolare, le disposizioni per il metodo di analisi diretto sono descritte in dettaglio (precedentemente contenute nell'Allegato 7 dell'edizione 2005). Questo metodo è considerato un'alternativa al metodo dell'asta equivalente, che a sua volta aiuta ad evitare che i fattori di lunghezza efficace (K) non siano richiesti, ad eccezione di 1.0.

Il punto C2.3 (1) richiede un coefficiente di riduzione della rigidezza di 0,8 per le rigidezze assiali e di flessione di tutte le componenti strutturali che contribuiscono alla stabilità strutturale. Inoltre, la norma suggerisce che il coefficiente di riduzione si applichi a tutte le aste, indipendentemente dal fatto che contribuiscano alla stabilità o meno, al fine di evitare sforzi artificiali. In aggiunta, il fattore τ b dovrebbe essere applicato nel calcolo della rigidezza flessionale di componenti in acciaio. Questo fattore τ b è una funzione del rapporto tra la forza assiale di compressione assiale e assiale (P r) e la resistenza allo snervamento assiale (P r).

Con RFEM e RSTAB, è possibile considerare queste considerazioni in modo efficace e preciso per la riduzione delle rigidezze dell'asta. Nella finestra di dialogo " Modifica asta", la scheda " Modifica rigidità", è possibile selezionare il tipo di definizione Secondo AISC 360-16 C2.3 (2) (vedere la figura). Elenca le variabili sopra menzionate in relazione alla riduzione della rigidezza assiale e della rigidezza flessionale.

Il fattore τ b può essere impostato su "iterativo". Così, il programma determina automaticamente questo valore basato sulle equazioni C2-2a e C2-2b. È anche possibile selezionare l'impostazione "Impostare su 1". L'utente deve inoltre specificare se il fattore α utilizzato in queste equazioni si deve basare sul metodo di progetto secondo LRFD o ASD. Infine, sono mostrati i fattori di moltiplicazione della rigidezza flessionale e della rigidezza assiale. Essi sono impostati su 0.8, come definito nella sezione C2.3 (1).

Parole chiave

Metodo di progettazione diretta Riduzione di rigidezza Modifica le rigidezze Rigidezza flessionale Rigidezza assiale Rigidezza definibile dell'asta

Link

Contattaci

Contattaci

Hai domande o bisogno di consigli?
Contattaci gratuitamente tramite e-mail, chat o il nostro forum di supporto o trova varie soluzioni e consigli utili nella nostra pagina delle FAQ.

+39 051 9525 443

info@dlubal.it

RFEM Strutture in acciaio e alluminio
RF-STEEL AISC 5.xx

Modulo aggiuntivo

Progettazione delle aste di acciaio secondo ANSI/AISC 360 (normativa americana)

Prezzo della prima licenza
1.480,00 USD
RSTAB Strutture in acciaio e alluminio
STEEL AISC 8.xx

Modulo aggiuntivo

Progettazione di aste di acciaio secondo la normativa americana ANSI/AISC 360

Prezzo della prima licenza
1.480,00 USD