I vantaggi del BIM nell'analisi strutturale

Articolo tecnico

Il Building Information Modeling determina i temi principali nella progettazione degli edifici. Mentre alcuni ingegneri progettando usano solo i metodi BIM, altre trattano questo argomento per la prima volta, altre ancora non hanno il tempo di introducessi i nuovi processi, Tuttavia, nell'ingegneria strutturale, questo argomento sembra essere il più importante: Che vantaggi porta BIM per gli ingegneri strutturali?

Comprendere il sistema strutturale

Le strutture IFC possono essere importate nei visualizzatori gratuiti. Generalmente, le visualizzazioni indicano i materiali selezionati, le sezioni trasversali, lo spessore della parete e della piastra. Gli spazi disponibili e le limitazioni diventano evidenti ed è quindi possibile valutare meglio le potenziali situazioni di conflitto prima del processo di dettaglio.

Figura 01 - Visualizzazione di un modello BIM in un visualizzatore con l'opzione di visualizzare sezioni trasversali, materiale e dimensioni

Geometria e dimensioni della struttura di supporto

Fino ora, era necessario leggere i piani e raccogliere planimetrie, viste e sezioni. Ora è possibile lavorare visivamente. La situazione ideale esiste se i dati (per esempio IFC o altri formati) possono essere importati e un modello strutturale può essere generato direttamente. Tuttavia, il modello di coordinamento IFC non fornisce vincoli esterni, vincoli interni o carichi. È ancora compito dell'ingegnere.

Il BIM evita errori

Anche la digitalizzazione non si ferma al settore delle costruzioni. Un gemello digitale indica possibili problemi prima di preparare le strutture del sito. Anche se si preferisce non ammetterlo, l'uomo di solito commette più errori dei computer e dei relativi software. Gli sforzi dell'introduzione del BIM spingono anche la standardizzazione delle componenti strutturali. I produttori offrono già il download di librerie BIM che possono essere facilmente importate nel software BIM. Un numero maggiore di standard ha portato ad una gestione più semplice, al guadagno di tempo e ad un minor numero di fonti di errore.

Il software BIM è aperto

Il software BIM ha bisogno di interoperabilità. Le interfacce sono importanti. La situazione ideale sarebbe se tutti i programmi supportassero un formato di scambio di dati comune. IFC è sulla buona strada per diventare questo standard aperto. Oltre a IFC, ci sono attualmente altre opzioni per lo scambio di dati. Tuttavia, l'utilizzo di opzioni dirette per lo scambio di dati significa che è definito un determinato ambiente software, ma queste soluzioni software sono adattate in modo ottimale al software che viene utilizzato. Quando si deciderà, a sua volta, di utilizzare un software che offre poche opzioni per lo scambio di dati, vi è il rischio che il software utilizzato per il progetto non sia compatibile. Pertanto, BIM offre attualmente non solo IFC, ma molti altri formati di scambio di dati. Questi includono formati come DXF / DWG, Step, DSTV PSS (* .stp), SNDF, CIS / 2, ISM o anche Excel.

Figura 02 - Draft Revit, Calcolo Dlubal RFEM, Struttura Tekla Structures

Se ci sono interfacce che sono facilmente programmabili, l'ingegnere può beneficiare della completa automazione dei processi di pianificazione, il che significa che i compiti estenuanti e ripetitivi saranno eseguiti automaticamente. È necessario avere competenze di programmazione di base o trovare una persona in grado di eseguire la programmazione.

Il metodo BIM genera effetti sinergici

Non c'è un software onnicomprensivo che offra soluzioni per tutti i problemi. Anche se ci fosse un programma del genere, sarebbe così molteplice che non sarà così facile da usare. Pertanto, saranno sempre disponibili soluzioni isolate che hanno un vantaggio rispetto alla soluzione all-in-one. I vantaggi di entrambe le soluzioni possono essere combinati con BIM e lavorare in modo più efficace è possibile. Ad esempio, è possibile esportare le forze interne del progetto per il dimensionamento delle ancore Hilti (Hilti PROFIS Engineering) dal programma di analisi strutturale RFEM mediante un'integrazione BIM.

Figura 03 - Effetti sinergici tramite RFEM con Hilti PROFIS Engineering per la progettazione di ancoraggi di sostegno

Il BIM consente una documentazione integrata dei risultati delle analisi strutturali

BIM è sinonimo di coordinamento interdisciplinare in tutte le fasi del lavoro. Per valutare la fattibilità in una fase iniziale o per l'ulteriore elaborazione dei risultati presso altre società o altri fornitori di servizi, può essere utile visualizzare i risultati strutturali nel modello BIM o renderli disponibili.

Figura 04 - Risultati di un calcolo FEM in RFEM mostrato nel modello IFC (forze interne e forze di vincolo esterno)

Inoltre, vi è la possibilità di combinare i punti di forza specifici del software BIM nella pianificazione con quelli di un tipico software di ingegneria strutturale. È quindi possibile visualizzare le voci di un modello strutturale nel modello BIM o, a seconda dell'applicazione, generare i disegni dell'armatura direttamente in base al modello strutturale. È anche possibile esportare, ad esempio, i valori di progetto del software RFEM RFEM come armature 3D in Revit.

Figura 05 - Armature di superficie 3D in Revit generate direttamente dai risultati di progetto in RFEM

Il BIM sta diventando gradualmente una necessità

Chiunque non sia in grado di lavorare con i modelli BIM dal software BIM non è in grado di supportare il processo BIM. In molti paesi, l'utilizzo dei metodi BIM per i progetti del settore pubblico è già obbligatorio. L'ingegnere corre quindi il rischio di perdere terreno nel settore delle costruzioni e sarà data preferenza ad altri uffici tecnici. Viceversa, BIM offre l'opportunità di distinguersi dalla concorrenza e acquisire ordini meglio pagati.

Il metodo BIM rende il datore di lavoro attraente

Oltre agli vantaggi evidenti del lavoro quotidiano, il BIM ha benefici secondari. È sempre più difficile trovare lavoratori qualificati sul mercato del lavoro. Anche tu cerchi impiegati? Le pratiche di lavoro innovative aiutano qui perché i dipendenti preferiscono utilizzare tecnologie orientate al futuro come BIM rispetto alle tecnologie antiche. Questo effetto non dovrebbe essere sottovalutato.

Fare un passo avanti con BIM

Ora è il momento giusto per sfruttare le opportunità del BIM anche nell'analisi strutturale. Iniziare da capo vale la pena e imposta la rotta per il futuro. Il BIM non è solo un fenomeno temporaneo. È ora che gli ingegneri strutturali si occupino più intensamente del BIM.

Parole chiave

BIM Building Information Modelling Analisi strutturale

Link

RFEM Programma principale
RFEM 5.xx

Programma principale

Software di progettazione strutturale per l'analisi con elementi finiti (FEA) di sistemi strutturali piani e spaziali costituiti da piastre, pareti, gusci, aste (travi), elementi solidi e di contatto

Prezzo della prima licenza
3.540,00 USD
RSTAB Programma principale
RSTAB 8.xx

Programma principale

Software di progettazione strutturale per il calcolo lineare e non lineare di forze interne, spostamenti generalizzati e reazioni vincolari di telai e strutture costituite da aste e travature reticolari

Prezzo della prima licenza
2.550,00 USD