Knowledge Base

Cerca





Perché Dlubal Software?

solutions

  • Più di 45.000 utenti in 95 Paesi
  • Un solo software per tutti settori
  • Supporto gratuito fornito da ingegneri esperti
  • Intuitivo e facile da imparare
  • Eccellente rapporto qualità/prezzo
  • Sistema modulare flessibile ed estensibile in fuzione delle proprie necessità
  • Licenze singole o di rete
  • Software verificato dall'utilizzo in molti progetti noti

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

  1. Figura 01 - Sistema

    Analisi della storia temporale non lineare utilizzando l'esempio di una struttura a torre con cavi in precompressione

    Vi possono essere numerose non linearità in un sistema strutturale. Al fine di modellarli realisticamente in un'analisi dinamica, è stato sviluppato il modulo aggiuntivo RF-DYNAM Pro - Nonlinear Time Histoey. Per spiegare come funziona il modulo aggiuntivo, la procedura è descritta sotto con un esempio.

  2. Figura 01 - Modello di costruzione in RFEM
  3. Importazione delle modifiche di rigidezza

    Importazione delle modifiche di rigidezza

    In RF-/DYNAM Pro - Natural Vibrations, è possibile importare le azioni assiali e le modifiche di rigidezza da qualsiasi caso di carico (CC) o combinazione di carico (CO). È possibile modificare le proprietà di materiali, sezioni trasversali, aste e superfici e attivare le modifiche nei parametri di calcolo dei CC o delle CO.

  4. Figura 01 - Accelerazione spettrale Sa [m / s²] rispetto alla frequenza naturale f [Hz] dello spettro di risposta a banda stretta secondo EN 1998-1 [1]

    Metodo ZPA nell'analisi dello spettro di risposta

    In un'analisi di spettro di risposta multimodale, è importante determinare un numero sufficiente di autovalori della struttura e considerare le loro risposte dinamiche. Normative come la EN 1998-1 [1] e altre normative internazionali richiedono l'attivazione del 90% della massa strutturale. Ciò significa: determinare quanti più autovalori la somma del fattore di massa modale effettiva è maggiore di 0.9.

  5. Le combinazioni quadratiche SRSS e CQC come ''combinazioni equivalenti lineari''

    Le combinazioni quadratiche SRSS e CQC come ''combinazioni equivalenti lineari''

    I risultati modali di un’analisi con spettro di risposta sono combinati con regole quadratiche. In RF /DYNAM Pro, è possibile considerare le regole di combinazione SRSS e CQC. Le impostazioni predefinite modificano le espressioni quadratiche in combinazioni equivalenti lineari. Questa opzione ha il vantaggio di conservare i segni delle forze interne fornendo valori minori rispetto alle regole standard SRSS o CQC, che risultano essere più conservative.

  6. 1 - Riduzione dell'edificio ad una struttura a sbalzo. I singoli punti di massa rappresentano i piani. Lo spostamento dovuto alle forze normali di compressione mostrato in (a) viene convertito in (b) momenti di ribaltamento o carichi laterali [2].

    Considerare gli effetti della teoria del secondo ordine nell'analisi dinamica

    Per le verifiche agli stati limite ultimi, EN 1998‑1 [1], Sezioni 2.2.2 e 4.4.2.2, richiede un calcolo con la considerazione della teoria del secondo ordine (effetto P‑Δ). Tali effetti devono essere considerati solo se il coefficiente di sensibilità rispetto al movimento relativo tra i piani θ è minore di 0.1.

  7. Figura 01 - Risultati con segni usando il modo dominante

    Risultati con segni usando il modo dominante

    In RF-/DYNAM Pro - Equivalent Loads è disponibile l'opzione di visualizzazione dei risultati con segni secondo il modo principale a partire dalla versione X.06.3039. Per la combinazione modale dei risultati dei singoli autovalori è necessario utilizzare una regola di combinazione quadratica, e in RFEM e RSTAB sono disponibili la combinazione SRSS e CQC.

  8. Figura 01 - Determining Equivalent Loads According to DIN EN 1998 with RF-/DYNAM Addition II

    Determinazione dei carichi equivalenti secondo DIN EN 1998

    RF- / DYNAM Addition II consente di determinare i carichi dovuti a carichi sismici equivalenti secondo il metodo dello spettro di risposta multimodale. Nell'esempio mostrato qui, questo è stato fatto per un oscillatore multi-massa. Il cantilever è stato quindi suddiviso in sette nodi. Nel calcolo, il carico equivalente e la distribuzione sui singoli nodi sono stati determinati con il primo autovettore del sistema. La frequenza minima richiesta e il fattore di massa equivalente corrispondente sono stati determinati in RF- / DYNAM Basic.

  9. Figura 01 - Neglecting Masses in RF-DYNAM Pro

    Trascurare le messe

    Dalla versione 5.06.1103 in RF-DYNAM Pro si possono trascurare masse di nodi, linee, membri e superfici. L'impostazione per attivare questa funzione è disponibile nel dialogo Dettagli, le masse trascurate sono valide per tutti i casi di massa definiti.

  10. Figura 01 - Settings of the Time Course Monitor

    Impostazioni del monitor del corso temporale

    Il Time Course Monitor visualizza i risultati di un'analisi cronologica da RF- / DYNAM Pro - Vibrazioni forzate . Il grafico può essere regolato nelle impostazioni. Questo può essere raggiunto tramite il tasto destro del mouse nel menu di scelta rapida. Ad esempio è possibile attivare o disattivare la griglia nel grafico. Tali modifiche vengono superate nella relazione di calcolo quando si stampa l'immagine.

1 - 10 di 25

Contattaci

Contattaci

Hai domande o hai bisogno di un consiglio?
Contattaci tramite il nostro supporto gratuito via email, chat o forum oppure trova soluzioni e consigli utili nella nostra pagina FAQ.


    +39 051 9525 443

    info@dlubal.it

    Knowledge Base

    Nella pagina 'Knowledge Base', puoi trovare molti articoli tecnici, suggerimenti e trucchi che possono aiutarti a risolvere le problematiche di progettazione strutturale che potresti incontrare usando i programmi Dlubal Software

    Primi passi

    Primi passi

    Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

    Software potente ed efficace

    “Credo che il software è così potente e capace che la gente apprezzerà sicuramente il suo potere dopo che ne avranno preso dimestichezza.”