Knowledge Base

Cerca





Perché Dlubal Software?

solutions

  • Più di 45.000 utenti in 95 Paesi
  • Un solo software per tutti settori
  • Supporto gratuito fornito da ingegneri esperti
  • Intuitivo e facile da imparare
  • Eccellente rapporto qualità/prezzo
  • Sistema modulare flessibile ed estensibile in fuzione delle proprie necessità
  • Licenze singole o di rete
  • Software verificato dall'utilizzo in molti progetti noti

Simulazione del vento e Generazione carico da vento

Con il programma stand-alone RWIND Simulation, i flussi di vento attorno a strutture semplici o complesse, possono essere simulate mediante una galleria del vento digitale.

I carichi del vento generato che agiscono su questi oggetti possono essere importati in RFEM o RSTAB.

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

  1. Modello edificio

    Opzioni per considerare effetti torsionali accidentali secondo EN 1998-1

    Per considerare le inesattezze relative alla posizione delle masse in l'analisi dello spettro di risposta, la norma EN 1998-1 specifica le regole che devono essere applicate sia nell'analisi dello spettro di risposta semplificata che multimodale Queste regole descrivono la seguente procedura generale: la massa dell'impalcato deve essere spostata da una certa eccentricità, che quello risulta in un momento torsionale.

  2. Valutazione del modo di oscillare

    Determinazione dei carichi sismici per piano tramite le restrizioni nodali

    Quando si introducono e si trasferiscono carichi orizzontali come il vento o i carichi sismici, ci sono difficoltà crescenti nei modelli 3D. Per evitare tali problemi, alcune norme (ad esempio ASCE 7, NBC) richiedono la semplificazione del modello utilizzando i diaframmi che distribuiscono i carichi orizzontali ai componenti strutturali che trasferiscono i carichi, ma non possono trasferire la flessione stessa (chiamata "Diaframma").

  3. Considerazione approssimativa degli effetti P-Delta con i fattori di amplificazione in RF-DYNAM PRO - Carichi equivalenti

    Effetti P-Delta e progettazione sismica secondo ASCE 7-16 e NBC 2015

    Quando i carichi gravitazionali agiscono su una struttura, si verifica uno spostamento laterale. A sua volta, un momento di ribaltamento secondario è generato mentre il carico gravitazionale continua ad agire sugli elementi nella posizione spostata lateralmente. Questo effetto è anche noto come "P-Delta (Δ)." Sez. La sezione 12.9.1.6 della Norma ASCE 7-16 e NBC 2015 specifica quando effetti P-Delta devono essere considerati durante un'analisi dello spettro di risposta modale.

  4. Figura 01 - Sistema

    Analisi della storia temporale non lineare utilizzando l'esempio di una struttura a torre con cavi in precompressione

    Vi possono essere numerose non linearità in un sistema strutturale. Al fine di modellarli realisticamente in un'analisi dinamica, è stato sviluppato il modulo aggiuntivo RF-DYNAM Pro - Nonlinear Time Histoey. Per spiegare come funziona il modulo aggiuntivo, la procedura è descritta sotto con un esempio.

  5. Modellazione strutturale in RFEM

    Deriva della deriva del ciclo secondo ASCE 7-16 Carichi sismici

    La deriva della storia di un edificio fornisce preziose informazioni sul suo comportamento strutturale sotto carichi sismici.
  6. Determinazione dei carichi orizzontali e verticali massimi per il calcolo del coefficiente di stabilità

    Considerazione degli effetti P-Delta (analisi del secondo ordine) nell'analisi modale con spettro di risposta secondo ASCE 7-16

    RFEM offre la possibilità di eseguire un'analisi modale con spettro di risposta secondo ASCE 7-16. La presente normativa descrive la determinazione dei carichi sismici per il mercato statunitense. Potrebbe accadere che il cosiddetto effetto P-Delta debba essere considerato a causa della rigidezza dell'intera struttura per essere in grado di calcolare le forze interne ed eseguire il progetto.
  7. Generazione della trave risultante

    Determinazione del taglio alla base sotto carichi sismici

    In RF-/DYNAM Pro - Equivalent Loads, i carichi sismici equivalenti possono essere calcolati secondo diverse normative. Calcolando i carichi equivalenti per ogni autovalore, non è possibile ottenere direttamente il taglio di piano per ogni impalcato per eseguire successivamente un'analisi. L'esempio seguente descrive l'opzione per calcolare il tagliante di piano in modo rapido ed efficiente.
  8. Risultati con segni usando il modo dominante

    Risultati con segni usando il modo dominante

    Dalla versione X.06.3039 in RF-/DYNAM Pro - carichi equivalenti, è disponibile una sovrapposizione firmata dei risultati basata sull'automodalità dominante. Quando si modulano i risultati dalle singole forme modali, si deve usare una regola di sovrapposizione quadratica. In RFEM e RSTAB, le regole SRSS e CQC sono disponibili per la selezione. Inoltre, solo i risultati e nessun carico possono essere sovrapposti direttamente. Il motivo sta nelle forme modali di una struttura, che sono arbitrariamente ridimensionate e quindi variabili nella direzione.

  9. Settings of the Time Course Monitor

    Impostazioni del Monitoraggio dei tempi

    Il Monitor del percorso dei tempi mostra i risultati di un'analisi cronologica da RF- / DYNAM Pro - Vibrazioni forzate. La grafica può essere modificata nelle impostazioni. Questo può essere raggiunto tramite il tasto destro del mouse nel menù contestuale. Ad esempio, è possibile attivare o disattivare la griglia nella grafica. Queste modifiche saranno superate nella relazione di calcolo quando si stamperà la grafica.

  10. Complete Quadratic Combination (CQC) Rule in RF-DYNAM Pro - Equivalent Loads

    Combinazione quadratica utilizzando la regola CQC

    In RF-DYNAM Pro - Carichi equivalenti, la regola CQC (combinazione quadratica completa) è disponibile dalla versione X.06.3039.

1 - 10 di 22

Contattaci

Contattaci

Hai domande o bisogno di consigli?
Contattaci gratuitamente tramite e-mail, chat o il nostro forum di supporto o trova varie soluzioni e consigli utili nella nostra pagina delle FAQ.

+39 051 9525 443

info@dlubal.it

Assistenza clienti 24/7

Oltre al nostro supporto tecnico (ad es. tramite chat), sul nostro sito internet troverai risorse che potrebbero esserti d'aiuto nella progettazione con Dlubal Software.

Primi passi

Primi passi

Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

Software potente ed efficace

“ A mio avviso, il software è così potente e versatile che gli utenti apprezzano le prestazioni dopo aver appreso correttamente il programma.