RF-CONCRETE Members Versione 5

Manuali online, esempi introduttivi, tutorial ed altra documentazione

RF-CONCRETE Members Versione 5

Passa alla modalità a schermo intero Esci dalla modalità a schermo interno

2.4.6 Viscosità e ritiro

Viscosità e ritiro

La determinazione dei coefficienti di deformazione viscosa φ (t, t 0 ) e del ritiro ε c, s (t, t s ) secondo EN 1992-1-1, Appendice B è descritta nel paragrafo 2.2.6 .

Lo scorrimento viscoso nel modello è considerato come calcolato come descritto di seguito.

Viscosità

Se i ceppi sono noti nel momento del tempo t = 0 e in qualsiasi momento successivo t, il fattore di spostamento φ t può essere specificato come segue.

φt = εtεt=0 - 1 

L'equazione viene convertita nella deformazione nel momento del tempo t. Ciò si traduce nella seguente correlazione, che è valida per tensioni uniformi (meno di circa 0.4 f ck ).

εt = εt=0 · φt + 1 

Per sollecitazioni superiori a ca. 0,4 fk , i ceppi aumentano in modo sproporzionato, con la conseguente perdita del riferimento assunto in modo lineare.

Il calcolo in RF-CONCRETE Members utilizza una soluzione comune che è ragionevole ai fini della costruzione: La curva sforzo-deformazione del calcestruzzo è distorta dal fattore (1+ φ).

Figura 2.28 Distorsione della relazione sforzo-deformazione per determinare l'effetto di scorrimento viscoso

Quando si prende in considerazione lo strisciante, si assumono le sollecitazioni di scorrimento viscoso uniformi durante il periodo di applicazione del carico come mostrato nella figura sopra. A causa della trascuratezza delle ridistribuzioni sotto sforzo, la deformazione è leggermente sovrastimata da questo approccio. Inoltre, questo modello comprende la riduzione dello sforzo solo in parti in quanto la variazione delle deformazioni (rilassamento) non è presa in considerazione: Se si assume un comportamento elastico lineare, si potrebbe ipotizzare una proporzionalità e la distorsione orizzontale rifletterebbe anche il rilassamento con un rapporto di (1+ φ). Questo contesto, tuttavia, è perso per la relazione sforzo-deformazione non lineare.

Questa procedura rappresenta quindi un'approssimazione. Una riduzione delle sollecitazioni dovute al rilassamento e alla deformazione non lineare non può o può essere rappresentata solo approssimativamente.

Il coefficiente di scorrimento viscoso φ t applicato nelle aste RF-CONCRETE è da considerarsi un coefficiente di scorrimento viscoso efficace. Per i calcoli allo stato limite ultimo, si deve tenere conto del rapporto tra il carico che genera creep e il carico agente. Pertanto, i coefficienti di scorrimento viscoso determinati secondo il capitolo 2.2.6 devono essere modificati come mostrato nella seguente equazione.

φt,eff = kriecherzeugende Lastwirkende Last · φt 

Ritiro

La domanda si pone come si causano le distorsioni della componente strutturale rilevanti per il calcolo. La ragione di ciò è la riduzione contenuta del calcestruzzo dovuta all'armatura. Se si assumono le condizioni al contorno di componenti "snelle" comuni con una deformazione da ritiro uniformemente distribuita, le curvature dei componenti si verificheranno solo per la distribuzione asimmetrica delle armature.

Pertanto, il ritiro può essere rappresentato da una pre-deformazione di calcestruzzo o acciaio. In dettaglio, questo significa che la "deformazione" dell'acciaio è vincolata da una pre-deformazione positiva del calcestruzzo. Allo stesso modo, sarebbe possibile modellare il componente con una pre-deformazione negativa dell'acciaio in modo che il calcestruzzo vincoli la deformazione libera dell'acciaio pre-teso. Entrambe le varianti mostrano distribuzioni di sforzi identiche tenendo conto del rispettivo ceppo di trazione, ma differiscono significativamente per il livello di deformazione: Se l'acciaio è pre-teso, è immediatamente evidente dalle condizioni del ceppo dove si verificano le zone di trazione e compressione dovute al restringimento. Se il calcestruzzo è pre-teso, è possibile fare affermazioni dalle condizioni di deformazione relative alla riduzione effettiva del calcestruzzo.

Poiché la determinazione degli spostamenti generalizzati è la più importante per il calcolo, non è di interesse se la modellazione nella determinazione della rigidezza è eseguita con una pre-deformazione positiva del calcestruzzo o con una pre-deformazione negativa dell'armatura.

Le aste RF-CONCRETE prendono in considerazione la deformazione da ritiro dovuta alla pre-deformazione negativa dell'armatura.