Palestra "Salvador Allende" in Cavezzo, Italia

Progetto cliente

Ingegneria strutturale
Analisi strutturale
Studio Ergodomus - Ing. Franco Piva and Ing. Cristiano Benacchio
Pergine Valsugana (TN) , Italia
www.ergodomus.it
Costruzione Imprese edili
Costruzioni Generali Due Spa
Sistem Costruzioni Srl
Baggiovara / Solignano, Italia
Architettura Progetto architettonico
Arch. Bruno De Pietri, Italia
www.depietri.eu

Cavezzo è una delle città della regione Emilia Romagna danneggiate dal terremoto del 2012. A seguito di questo evento, molte strutture pubbliche e private furono pesantemente danneggiate e divennero inabitabili. La palestra comunale è una di queste strutture, e subì danni così gravi da renderne necessaria la completa demolizione della struttura in c.a. esistente. Le fondazioni invece sono stata parzialmente riutilizzate.

Costruzione del nuovo edificio

Il progettista ha deciso di ricostruire l'intera struttura utilizzando il legno come materiale principale, che è una soluzione più leggera ed adatto a soddisfare il requisito principale di riaprire palestra nel più breve tempo possibile.

L'edificio ha una pianta rettangolare con dimensioni di circa Larg x Lung x H = 33 m x 25 m x 10 m. La distanza tra i telai, realizzati in legno lamellare, è di circa 6,5 m. La controventatura in direzione longitudinale è assicurata dalla presenza di pannelli CLT opportunamente fissati alle colonne del telaio ed alla  fondazione continua.

La struttura è stata accuratamente modellata utilizzando molle rotazionali sulla trave-colonna di accoppiate nonché sui collegamenti pannello-pannello e pannello-asta. La rigidezza elastica è stata calcolata in base ai connettori utilizzati in conformità con le normative vigenti.

Questo ha permesso una precisa valutazione del comportamento della struttura contro azioni dinamiche. Le funzioni analitiche specifiche offerte con RFEM attivato hanno permesso l'​​ottenimento degli sforzi di taglio nel piano tra i pannelli CLT in modo da garantire l'effetto di controventatura richiesto.

A causa delle grandi forze in gioco, è stato necessario studiare un collegamento ibrido legno-acciaio con viti completamente filettate. Il comportamento reale del collegamento è stato valutato con l'analisi locale appropriata.

Grazie a questo processo di affinamento è stato possibile ridurre la quantità di materiale impiegato, così come il numero di connettori e delle piastre.

La possibilità di modellare la struttura nel suo complesso sistema cemento armato-legno ha permesso la valutazione dell'interazione tra le due strutture.

Programmi usati per l'analisi strutturale

Contattaci

Contattaci

Hai domande o hai bisogno di un consiglio?
Contattaci o trova soluzioni e consigli utili nella nostra pagina FAQ.


    +39 051 9525 443

    info@dlubal.it