RWIND 2 | Simulazione del vento (galleria del vento)

Descrizione del prodotto

Generazione di carichi del vento basata su CFD per qualsiasi tipo di struttura

Ottimo programma RWIND Simulation

“RWIND Simulation - assolutamente geniale!!! COMPLIMENTI!!!”

Webinar di grande successo su RWIND Simulation

“Il webinar su RWIND Simulation ha avuto molto successo!

D'ora in poi, è possibile analizzare le forze del vento su geometrie di oggetti che non sono regolate nella norma. L'assunzione della forza del vento secondo la norma era spesso una stima più o meno buona.”

Una combinazione perfetta

“Il modulo aggiuntivo RF-STABILITY di RFEM è una combinazione perfetta con RWIND Simulation. Utilizzando RF-STABILITY, posso eseguire un'analisi di instabilità per ottenere lunghezze efficaci dettagliate. Usando RWIND Simulation, posso ottenere carichi del vento con precisione. Utilizzando i carichi del vento ottenuti da una normativa abituale, le strutture a forma insolita otterrebbero dei risultati molto approssimativi... perché potrebbero essere non o troppo conservativi. Il mio cliente è soddisfatto e ha avuto un'ottima impressione dei risultati!”

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

RWIND è un programma (galleria del vento digitale) per la simulazione numerica dei flussi del vento attorno a qualsiasi geometria di un edificio con determinazione dei carichi del vento sulle loro superfici. RWIND è disponibile nelle versioni Basic e Pro.

Questo programma è stato sviluppato in collaborazione con PC-Progress e CFD Support e può essere utilizzato come applicazione stand-alone o insieme a RFEM e RSTAB per una completa analisi e progettazione strutturale.


1

Caratteristiche di RWIND Basic

  • Calcolo del flusso di vento turbolento stazionario incomprimibile utilizzando il solutore SimpleFOAM dal pacchetto software OpenFOAM ®
  • Schema numerico secondo il 1° e il 2° ordine
  • Modelli di turbolenza RAS k-ω e RAS k-ε
  • Considerazione della rugosità della superficie dipendente dalle zone del modello
  • Progettazione del modello tramite file VTP, STL, OBJ e IFC
  • Funzionamento tramite l'interfaccia bidirezionale di RFEM o RSTAB per l'importazione di geometrie del modello con carichi del vento basati sulla norma ed esportazione di casi di carico del vento con tabelle di relazioni di calcolo basate su campioni
  • Modifiche intuitive del modello tramite drag & drop e ausili grafici
  • Generazione di un involucro di mesh termoretraibile attorno alla geometria del modello
  • Considerazione degli oggetti circostanti (edifici, terreno, ecc.)
  • Descrizione del carico del vento dipendente dall'altezza (velocita del vento e intensità della turbolenza)
  • Meshing automatico in base all'altezza del dettaglio selezionata
  • Considerazione di reti di strati vicino alle superfici del modello
  • Calcolo parallelizzato con utilizzo ottimale di tutti i core del processore di un computer
  • Output grafico dei risultati delle superfici sulle superfici del modello (pressione superficiale, coefficienti Cp)
  • Output grafico del campo di flusso e dei risultati vettoriali (campo di pressione, campo di velocità, turbolenza - campo k-ω e turbolenza - campo k-ε, vettori velocità) su livelli di clipper/affettatrice
  • Rappresentazione del flusso del vento 3D tramite grafica animabile della linea di flusso
  • Definizione di punti e linee di esempio
  • Programmazione multilingue (tedesco, inglese, ceco, spagnolo, francese, italiano, polacco, portoghese, russo e cinese)
  • Calcoli di più modelli in un processo batch
  • Generatore per la creazione di modelli ruotati per la simulazione di diverse direzioni del vento
  • Interruzione facoltativa e continuazione del calcolo
  • Pannello di colore individuale per ogni grafico risultante
  • Visualizzazione di diagrammi con output separato dei risultati su entrambi i lati di una superficie
  • Output della distanza adimensionale y + nei dettagli dell'ispettore mesh per la mesh del modello semplificato
  • Determinazione della tensione tangenziale sulla superficie del modello dal flusso attorno al modello
  • Calcolo con un criterio di convergenza alternativo (nei parametri di simulazione è possibile scegliere tra i tipi residui di pressione o di flusso)
2

Caratteristiche di RWIND Pro

  • Calcolo del flusso di vento turbolento transitorio incomprimibile con il solutore BlueDyMSolver
  • Modello di turbolenza LES SpalartAllmarasDDES
  • Considerazione della soluzione stazionaria come stato iniziale per il calcolo del transiente
  • Determinazione automatica del periodo di analisi e delle fasi temporali
  • Uso di risultati intermedi durante il calcolo
  • Visualizzazione organizzata di risultati variabili nel tempo tramite unità time step
  • Diagramma della forza di trascinamento e dei risultati della sonda puntuale nel tempo di analisi
  • Visualizzazione dei risultati della sonda di linea per qualsiasi passo temporale in un diagramma
  • Permeabilità al vento per superfici liberamente regolabile ( alla caratteristica del prodotto )
3

Input

RFEM e RSTAB hanno un'interfaccia speciale per esportare modelli (cioè strutture definite da aste e superfici) in RWIND Basic. In questa interfaccia, le direzioni del vento da analizzare sono definite mediante le relative posizioni angolari attorno all'asse verticale del modello e il profilo del vento dipendente dall'elevazione e l'intensità della turbolenza è definito sulla base della norma corrispondente. Sulla base di queste informazioni, è possibile utilizzare i parametri di calcolo memorizzati per un calcolo stazionario per ogni posizione angolare.

È anche possibile eseguire il programma RWIND Basic manualmente senza l'interfaccia in RFEM e RSTAB. In questo caso, le strutture e l'ambiente circostante in RWIND Basic sono modellate direttamente importando file VTP, STL, OBJ e IFC. Il carico del vento dipendente dall'altezza e altri dati meccanici del fluido possono essere definiti direttamente in RWIND Basic.

4

Calcolo

RWIND Basic utilizza un modello numerico CFD (Fluidodinamica computazionale) per simulare i flussi del vento attorno ad oggetti utilizzando una galleria del vento digitale. Il processo di simulazione determina i carichi del vento specifici sulle superfici del modello dal risultato del flusso attorno al modello.

Per la simulazione viene utilizzata una mesh di volume 3D. RWIND Basic esegue una mesh automatica sulla base di parametri di controllo liberamente definibili. Per il calcolo dei flussi del vento, RWIND Basic fornisce un solutore stazionario, mentre RWIND Pro fornisce un solutore di transitori per flussi turbolenti incomprimibili. Le pressioni superficiali risultanti dalle risultati del flusso vengono estrapolate sul modello per ogni passo temporale.

5

Risultati

La soluzione del problema del flusso numerico fornisce risultati sul modello:

  • Pressione sulla superficie della struttura
  • Distribuzione del coefficiente Cp sulle superfici della struttura
  • Campo di pressione sulla geometria della struttura
  • Campo di velocità attorno alla geometria della struttura
  • Campo di turbolenza k-ω attorno alla geometria della struttura
  • Campo di turbolenza k-ε intorno alla geometria della struttura
  • Vettori di velocità attorno geometria della struttura
  • Semplifica la geometria della struttura
  • Forze su strutture a forma di asta originariamente generate da elementi di asta
  • Diagramma di convergenza
  • Direzione e dimensione della resistenza del flusso delle strutture definite

Questi risultati sono visualizzati nell'ambiente RWIND e valutati graficamente per zone liberamente definibili. Poiché i risultati del flusso visualizzati in modo voluminoso sulla geometria della struttura sono confusi, RWIND Basic fornisce piani di sezione liberamente mobili per la visualizzazione separata dei "risultati dei solidi" in un piano. Oltre a una visualizzazione statica, c'è anche una visualizzazione animata sotto forma di segmenti di linea in movimento o particelle per il risultato della linea di flusso ramificata 3D. Questa opzione aiuta a rappresentare il flusso del vento come un effetto dinamico.

Tutti i risultati possono essere esportati come immagine o, soprattutto per i risultati animati, come video.

6

Trasferimento dei carichi del vento in RFEM o RSTAB

Quando si avvia l'analisi nell'applicazione di RFEM o RSTAB, si avvia un processo batch che posiziona tutte le definizioni di aste, superfici e solidi del modello ruotate con tutti i coefficienti pertinenti nella galleria del vento numerica di RWIND Basic, avvia l'analisi CFD e restituisce le pressioni superficiali risultanti per un intervallo di tempo selezionato come carichi nodali mesh EF o carichi delle aste nei rispettivi casi di carico di RFEM o RSTAB.

Questi casi di carico che contengono i carichi RWIND Basic possono essere calcolati e combinati con altri carichi nelle combinazioni di carico e nelle combinazioni di risultati.

Dichiarazione di non responsabilità:

Questa offerta non è approvata o sostenuta da OpenCFD Limited, produttore e distributore del software OpenFOAM tramite www.openfoam.com e proprietario dei marchi OPENFOAM ® e OpenCFD ® .

I suoi vantaggi

RWIND

  • Considerazione dell'influenza degli edifici vicini
  • Approccio al carico del vento su coperture a membrane curve e altre geometrie complesse non coperte dalle norme sui carichi del vento
  • Considerazione di varie chiusure in strutture aperte
  • Approccio al carico del vento, calcolo dell'ancoraggio per sistemi fotovoltaici
  • Considerazione della pressione interna mediante aperture
  • Verifica dei punti critici già nella fase di offerta

Prenota su CFD

Banner per libro su CFD

Il seguente libro presenta una prospettiva completa sulla CFD con il metodo dei volumi finiti, come implementato nel risolutore predefinito RWIND OpenFOAM.

Dlubal è socio di WtG

WtG eV

Dlubal Software è un membro della Windtechnological Society

Prezzo

Prezzo
2.450,00 EUR

I prezzi si applicano all'uso del software in tutti i paesi.