Domande frequenti (FAQ)

Cerca FAQ




Knowledge Base

Nella pagina 'Knowledge Base', puoi trovare molti articoli tecnici, suggerimenti e trucchi che possono aiutarti a risolvere le problematiche di progettazione strutturale che potresti incontrare usando i programmi Dlubal Software

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

  • Risposta

    Il modulo aggiuntivo RF-FORM-FINDING ha due tipi di ricerca del modulo che è possibile assegnare a ogni immissione della superficie iniziale.


    La prima opzione denominata "Standard" sposta i nodi EF rilevanti in tutte e tre le direzioni spaziali X, Y, Z fino a quando la tensione della superficie specificata della membrana è in equilibrio con le reazioni al contorno.

    La seconda opzione "Proiezione" mantiene la posizione orizzontale relativa X ', Y'dei nodi FE in relazione al piano normale dell'asse della relazione di trazione superficiale e sposta la posizione verticale Z'solo perpendicolare al piano fino alla tensione superficiale modificato dalla membrana è in equilibrio con la pendenza Le reazioni periferiche sono state completate.

    In generale, il metodo "Standard" è la scelta giusta per tutti i modelli non rastremati. Nel caso delle forme coniche delle membrane, l'uso del metodo standard risulta in una situazione ambigua. In questo caso, la componente di sollecitazione tangenziale della tensione della superficie si escluderà a vicenda a causa della disposizione circolare e sposta tutti i nodi FE, indipendentemente dalla posizione radiale e dalla grandezza della sollecitazione della superficie, per raggiungere l'equilibrio globale con considerazione della componente radiale di precompressione sul Asse del cono. In questo caso, è necessario selezionare il metodo Proiezione per ottenere una forma conica continua. La forma risultante quindi mantiene una tensione della superficie finale non uniforme a causa della specificazione della tensione della superficie proiettata.

  • Risposta

    Con il controllo del modello, è possibile trovare le aste che si incrociano a vicenda ma che non hanno un nodo comune nel punto di intersezione (vedere la Figura 1). Per verificare il modello, selezionare Strumenti -> Controllo del modello -> Apertura o chiusura delle aste che si intersecano
    I risultati sono mostrati nella sezione di dialogo "Gruppi di attraversamenti non connessi". Le aste trasversali sono elencate in gruppi; il gruppo attuale è rappresentato da a
    Freccia contrassegnata
    La sezione di dialogo "Come fare con" controlla come sono gestite le aste di attraversamento. L'opzione "Collega aste" è adatta per le opzioni di trasferimento effettive per le forze interne, ma non per Ad esempio per i soliti incroci diagonali con le aste di trazione.
    In alternativa, è anche possibile utilizzare il controllo del modello per visualizzare le coppie di aste come un elenco di Excel o per creare visibilità. Le visibilità così create possono essere utilizzate rapidamente per trovare ed eliminare le aste pertinenti nel modello.
  • Risposta

    Il contatto non lineare tra l'asta e la membrana può essere fatto da un insieme di elementi dell'asta tra l'asta e la superficie. Ciò richiede che l'asta giace eccentricamente nel piano della forza di compressione risultante dall'effetto di membrana e dalla linea di connessione della connessione di membrana. La distanza geometrica tra l'asta e la membrana stessa deve essere allineata alla distanza fisica tra l'asse dell'asta e la connessione della membrana.

    Per garantire che l'accoppiamento funzioni in modo omogeneo su tutta la lunghezza accoppiata, è necessario garantire una disposizione uniforme con lo stesso numero di nodi FE sull'asse dell'asta e sulla linea di contatto proiettata sulla superficie della membrana. La divisione e l'orientamento dei nodi EF si ottiene posizionando i nodi corrispondenti della topologia sull'asse dell'asta e la linea di contatto corrispondente sulla superficie. Si deve selezionare la distanza del nodo della topologia affine alla dimensione della mesh selezionata della superficie della membrana collegata.

    L'accoppiamento stesso deve essere progettato con un'asta rigida che cessa il carico non-lineare sotto carico compressivo tra le coppie nodali risultanti. In questo caso, la non linearità specificata deve essere implementata con una non linearità dell'asta "Guasto in trazione". Il collegamento dell'asta rigida nella zona dell'asta eccentrica è completamente compatibile (resistente alla flessione) e deve essere eseguito con un vincolo traslatorio libero relativo all'asse dell'asta rigida nell'asse y / z nell'area della membrana.

    A causa della non linearità selezionata e dell'allineamento con la forza di compressione risultante in relazione con il rilascio traslazionale libero, questa modellazione di contatto è in grado di trasferire solo le forze di compressione alla traversa trasversale collegata. In caso di un carico aspirante, i componenti del giunto si guastano e la membrana si allontana dall'asta senza impedimenti.



  • Risposta

    La visualizzazione del punto medio di un cerchio, di un arco, di un'ellisse, ecc. Può essere controllata nel navigatore Visualizza del navigatore del progetto. Visualizzato nella casella di controllo Modello -> Linee -> Attivare i punti centrali (vedere Figura 1). Anche il punto centrale può essere catturato.
  • Risposta

    È possibile realizzare tale collegamento con un rilascio di linea. La Figura 1 mostra un modello di esempio dove la parete 1 dovrebbe trasferire solo forze di compressione alla parete 2.

    Innanzitutto, si aprirà la finestra di dialogo per la creazione di un rilascio di linee (fig. 2). Nella finestra di dialogo (Fig. 3) Ora, selezionare le linee per il rilascio e il tipo. Anche il tipo deve essere creato. Il sistema di coordinate della linea specifica la direzione in modo che "Se vy positivo" deve essere selezionato come rilascio (Fig. 4).

    Le Figure 5 e 6 mostrano in due casi di carico come funziona il rilascio di linea.


  • Risposta

    Capita spesso che una o più superfici del volume generato abbiano doppie linee. In questo caso, le superfici periferiche del solido non saranno chiuse e la generazione deve essere arrestata. Per trovare rapidamente queste linee, il programma visualizza un messaggio corrispondente.

    Soluzione:

    È possibile trovare rapidamente le doppie linee con la funzione "Strumenti → Verifica modello → Linee sovrapposte". In questo strumento, è anche possibile visualizzare le coppie di linee come un elenco di Excel o creare viste parziali (vedere i pulsanti evidenziati nella Figura 02).

    Tuttavia, è spesso possibile che le linee non possano essere eliminate facilmente perché sono assegnate a oggetti diversi. Se si elimina una delle linee, z. Ad esempio, una superficie sarà eliminata. Si consiglia quindi di verificare la presenza di tutti i componenti strutturali, se è possibile eliminare le linee e, se necessario, modificare le linee di delimitazione.
  • Risposta

    Nella maggior parte dei casi, i soffitti o le pareti sono collegati l'un l'altro in un modo incernierato in modo che i momenti dalla lastra del pavimento non siano trasferiti nelle pareti. Se un vincolo esterno e un trave discendente (nervatura) sono assegnati anche alla stessa linea, è importante a quale superficie è stato assegnato il vincolo esterno.

    Soluzione:

    Poiché la nervatura viene solitamente assegnata alla soletta, il vincolo esterno della linea deve essere assegnato alla parete (vedere Figura 1). Se questo non è il caso, apparirà un messaggio di errore (vedere la Figura 2) e sarà ancora necessario interrompere la creazione della nervatura.

    Lo stesso dicasi per i vincoli interni delle linee sui bordi delle solette libere. Quando si è creato un vincolo interno della linea per errore, RFEM visualizza anche un messaggio di errore durante la creazione della nervatura (vedere Figura 3 e Figura 4).
  • Risposta

    È possibile realizzare un vincolo interno delle forbici tra le superfici mediante rilasci lineari. Nel modello allegato, è stato creato un rilascio lineare sulla linea 5, che libera le superfici 3 e 4. Poiché anche le superfici 3 e 4 si riferiscono automaticamente alla linea 8 di nuova generazione, il rilascio del vincolo delle forbici sarà definito correttamente.
  • Risposta

    Quando si progetta il vetro con il modulo aggiuntivo RF-Glass, la struttura del livello viene definita nel modulo aggiuntivo (Finestra 1.2). La struttura del livello nella finestra principale di RFEM è irrilevante qui, perché il modulo aggiuntivo crea un modello di calcolo temporaneo durante il calcolo. È importante che la rigidezza della superficie sia impostata come vetro (vedere Figura 1).

    Lo stesso vale per il vincolo esterno della parete. Viene anche eseguito completamente in vetro RF.

    Abbiamo già un interessante webinar sul vetro RF con il tema "Progettazione di strutture in vetro in RFEM" sul nostro sito web.
  • Risposta

    Per i piani che giacciono perpendicolarmente al sistema di coordinate globale, è relativamente facile, poiché una coordinata di tutti i punti del piano deve essere identica. Tuttavia, se il piano è un piano generale di spazio, sarà necessario creare un sistema di coordinate definito dall'utente e spostare il nodo nel sistema di coordinate definito dall'utente.

    Tuttavia, l'opzione più veloce è la funzione "Progetto" (vedi Video). Ciò consente ai nodi che giacciono al di fuori del piano di destinazione di essere rapidamente trasferiti in essi.

1 - 10 di 173

Contattaci

Contattaci

Hai trovato la tua domanda?
In caso contrario, contattaci tramite il nostro supporto gratuito via email, chat o forum oppure inviaci la tua domanda tramite il modulo online.

+39 051 9525 443

info@dlubal.it

Primi passi

Primi passi

Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

Veramente la miglior assistenza tecnica

“Un sentito grazie per le utili informazioni.

Vorrei fare un complimento al vostro team di assistenza tecnica. Sono sempre sorpreso da come trovate le risposte alle mie domande velocemente e professionalmente. Nel settore dell'analisi strutturale, uso diversi software compresi di contratti di servizio, ma la vostra assistenza è di gran lunga la migliore.”