Domande frequenti (FAQ)

Cerca FAQ




Assistenza clienti 24/7

Oltre al nostro supporto tecnico (ad es. tramite chat), sul nostro sito internet troverai risorse che potrebbero esserti d'aiuto nella progettazione con Dlubal Software.

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

  • Risposta

    Nel navigatore della relazione di calcolo, alcuni capitoli sono contrassegnati con un perno rosso. Questo capitolo avvia una nuova pagina.

    Se si rimuove il perno, non si otterrà spazio vuoto sul foglio, i capitoli verranno spostati insieme.


  • Risposta

    Oltre ai blocchi per la descrizione del tipo di carico, della posizione e della lingua, l'URL della richiesta include anche i blocchi per la descrizione dell'identità dell'utente. Il modulo "login" descrive l'indirizzo e-mail dell'utente e il modulo "hash" descrive una password nascosta. Per un accesso funzionale, l'indirizzo e-mail deve essere memorizzato in un account Dlubal valido.

    Se non si dispone ancora di un account Dlubal, è possibile creare un account in questa pagina:

    https://www.dlubal.com/it/extranet/crea-nuovo-account

    Con il login riuscito al tuo account Dlubal nell'angolo in alto a sinistra del nostro sito web

    Figura 02 - Accedi all'account Dlubal
    https://www.dlubal.com/it/prodotti/fem-structural-analysis-software/modellazione

    si apre la pagina "Il mio account". Sotto l'intestazione "Dati utente", troverai i componenti dell'identità "login" e "hash" in basso per utilizzare la funzione del servizio web Geo-Zone Tool.

    Figura 03 - Identità del servizio Web nell'account Dlubal

  • Risposta

    Se la sezione è stata definita su una linea non utilizzata, attivare la casella di controllo "Integra oggetti non utilizzati nelle superfici" nelle impostazioni della mesh EF. Nella figura 1, è definita una sezione sulle linee 7 e 12. La linea 7 non ha altre funzioni per la superficie 1. Non è né la linea di confine della superficie 1, né ha un vincolo esterno o un carico. Nelle impostazioni della mesh EF, la casella di controllo "Inoltra oggetti inutilizzati nelle superfici" è libera in modo che nessun diagramma dei risultati sia visualizzato nella riga 7. Al contrario, la linea 12 è sollecitata in modo che i diagrammi dei risultati siano visualizzati su questa linea. Se si seleziona la casella di controllo "Integra oggetti inutilizzati in superfici", i diagrammi dei risultati saranno visualizzati anche nella riga 7.

    Se la sezione attraversa diverse superfici, le rispettive superfici saranno elencate nel campo "N. superficie". sezione specifica La figura 2 mostra una sezione attraverso le superfici 3 e 4. Nel campo "N. superfici" Solo la sezione 3 viene specificata in modo che i diagrammi dei risultati vengano visualizzati solo su questa superficie. La superficie 4 sarà descritta nella sezione "N. superfici". così che i diagrammi dei risultati saranno visualizzati anche qui.

  • Risposta

    Oltre al funzionamento manuale, il sito Web offre un servizio Web (API) per la connessione a programmi esterni.

    A tale scopo, sono disponibili i seguenti pacchetti. Le stesse condizioni valgono per il funzionamento manuale.

    • Strumento Geo-Zone | 500 query
    • Strumento Geo-Zone | 5000 query









  • Risposta

    Sì, il frame completo "Neve, vento e zone sismiche" che include la funzione di ricerca, la descrizione della posizione e l'output del carico può essere integrato in altre applicazioni usando l'URL.


    Dopo essere entrati nella modalità "Schermo intero", si riceverà l'URL richiesto nella barra degli indirizzi del browser.


    Inoltre, il servizio online fornisce un servizio Web in background per determinare i carichi dell'edificio specifici della posizione. Fornendo i dati necessari (posizione, tipo di carico, standard di carico ecc.), Questo servizio Web consente di richiamare i dati in formato digitale per il trasferimento ad un'applicazione esterna.

    → vedi FAQ

  • Risposta

    Sì, il servizio online "Snow Load Zones, Wind Zones e Earthquake Zones" fornisce in background un servizio Web per determinare i carichi specifici del sito senza aprire il sito web.

    Il servizio Web può essere utilizzato per tutte le schede di caricamento dal servizio online visibile ed è controllato tramite un indirizzo URL. In questo caso, un processo esterno (la tua applicazione) invia un indirizzo URL di richiesta al nostro server (Dlubal) e, di conseguenza, ottiene le informazioni sul carico in formato CSV. Affinché il processo funzioni, l'URL deve includere tutte le definizioni del tipo di carico, norma, posizione, lingua di output e utente. L'URL finale viene quindi creato da questi blocchi predefiniti.
     
    Il tipo di carico e lo standard sono definiti tramite il blocco "map". La prima parte descrive il tipo di carico (z. B. neve, vento o terremoto) e la seconda parte dello standard (z. B. din-en-1991-1-3).
    → mappa = snow-din-it-1991-1-3
     
    La partenza è definita tramite il blocco "luogo" o "posizione". L'opzione "luogo" risponde come l'opzione Cerca nel servizio online visibile. La definizione è qui definita tramite termini di ricerca, indirizzo, ecc. L'opzione "posizione" definisce la posizione su coordinate geografiche nel formato [latitudine in °, longitudine in °].
    → place = fair, düsseldorf
    → posizione = 51.2624991,6.735927199999992
     
    La lingua di output dei risultati viene definita tramite il blocco "lingua". La lingua è definita da un'abbreviazione (de - tedesco, en - inglese, ecc.)
    -> language = it
     
    L'identità dell'utente viene definita utilizzando i blocchi "login" e "hash". Il blocco "login" descrive l'indirizzo email dell'utente e il blocco "hash" una password nascosta. Per un accesso funzionante, l'indirizzo e-mail deve essere memorizzato in un account Dlubal valido. Il modulo "hash" associato può essere inviato a Dlubal su richiesta.
    → login = max.patternmann@test.com
    → hash = xyz
     
    Da questi elementi costitutivi, un URL di richiesta può finalmente essere generato e inviato al nostro server.
    -> https://external-crm.dlubal.com/loadzones/data.aspx?map=snow-din-en-1991-1-3&place=messe, düsseldorf&language=en&login=max.mustermann@test.com&hash=xyz
     
    Al momento dell'invio, il server restituisce le informazioni sul carico richieste in formato CSV.
    → vedi immagine 1
     
    Per poter inviare le query di carico senza restrizioni al nostro server, è necessario un pacchetto di strumenti geo-zone. Tale pacchetto di strumenti geo-zone fornisce una certa quota di query di carico. Con ogni query di caricamento, la quota viene ridotta di un contatore.

    https://www.dlubal.com/de/support-und-schulungen/service/geo-zonen-tool-fuer-lastermittlung
     
    Poiché il servizio Web addebita la quota acquisita, i blocchi di identità e l'URL della richiesta richiedono un'attenta gestione per quanto riguarda la protezione dei dati. È z. Ad esempio, assicurati che il tuo programma non renda l'URL di richiesta con blocchi di identità una terza parte non autorizzata.
     

Contattaci

Contattaci

Hai trovato la tua domanda?
In caso contrario, contattaci gratuitamente tramite e-mail, chat o il forum di supporto, o inviaci la tua domanda tramite il modulo online.

+39 051 9525 443

info@dlubal.it

Primi passi

Primi passi

Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

Simulazione del vento & Generazione carico da vento

Con il programma stand-alone RWIND Simulation, i flussi di vento attorno a strutture semplici o complesse, possono essere simulate mediante una galleria del vento digitale.

I carichi del vento generato che agiscono su questi oggetti possono essere importati in RFEM o RSTAB.

Veramente la miglior assistenza tecnica

“Un sentito grazie per le utili informazioni.

Vorrei fare un complimento al vostro team di assistenza tecnica. Sono sempre sorpreso da come trovate le risposte alle mie domande velocemente e professionalmente. Nel settore dell'analisi strutturale, uso diversi software compresi di contratti di servizio, ma la vostra assistenza è di gran lunga la migliore.”