Knowledge Base

Cerca





Perché Dlubal Software?

solutions

  • Più di 45.000 utenti in 95 Paesi
  • Un solo software per tutti settori
  • Supporto gratuito fornito da ingegneri esperti
  • Intuitivo e facile da imparare
  • Eccellente rapporto qualità/prezzo
  • Sistema modulare flessibile ed estensibile in fuzione delle proprie necessità
  • Licenze singole o di rete
  • Software verificato dall'utilizzo in molti progetti noti

Newsletter

Ricevi regolarmente informazioni riguardo notizie, consigli utili, eventi, offerte speciali e buoni.

  1. Effetti locali dovuti all'introduzione del carico

    Analisi di instabilità di pannelli Xlam e componenti strutturali bidimensionali | Parte 3

    Questo articolo illustra l'alternativa al metodo della snellezza equivalente. Offre l'opzione di determinare le azioni interne della parete suscettibile di instabilità con un'analisi del II ordine con considerazione delle imperfezioni e successivamente di eseguire la verifica della sezione trasversale a flessione e compressione.

  2. Struttura degli strati con proprietà di resistenza e rigidezza per Stora Enso CLT 100 C5s

    Analisi di stabilità di pannelli Xlam e componenti strutturali bidimensionali | Parte 2

    L'articolo seguente descrive la verifica con l'uso del metodo della lunghezza di libera inflessione equivalente secondo [1] paragrafo 6.3.2, eseguita su una parete in legno a strati incrociati Xlam suscettibile di instabilità descritta nella Parte 1 di questa serie di articoli. L'analisi di stabilità sarà eseguita come un'analisi tensionale di compressione con una resistenza a compressione ridotta. Per questo, sarà determinato il coefficiente kc che dipende principalmente dalla snellezza del componente e dal tipo di struttura.

  3. Parete in Xlam con aperture soggetta a carichi verticali

    Analisi di instabilità di pannelli Xlam e componenti strutturali bidimensionali | Parte 1

    Nel modulo aggiuntivo RF-LAMINATE è possibile verificare componenti strutturali costituiti da pannelli in legno a strati incrociati Xlam. Ma, poiché la verifica viene eseguita con un'analisi elastica, è necessario considerare anche le problematiche dovute alla stabilità (stabilità flessionale e flesso-torsionale).
  4. Unioni a trazione in RF-/JOINTS Timber – Steel to Timber

    Unioni a trazione in RF-/JOINTS Timber - Steel to Timber

    In caso di collegamenti a trazione con staffe soggette a carico unilaterale, le aste esterne (legno laterale) risultano caricate da un momento flettente aggiuntivo dovuto all'eccentricità della distribuzione del carico. Tuttavia, ciò non è menzionato nel EN 1995-1-1 ma è considerato nell'Appendice nazionale DIN EN 1995-1-1 attraverso la riduzione della resistenza a trazione. Questa riduzione dipende dalla resistenza allo strappo dei sistemi di fissaggio.

  5. Dlubal RFEM 5 & RSTAB 8 - "Simplified" Vibration Analysis for EC 5 in RF-/TIMBER Pro

    Analisi delle vibrazioni "semplificata" per CE 5

    In RF-TIMBER Pro , ora è possibile eseguire anche l'analisi delle vibrazioni nota dalla DIN 1052 per il progetto secondo EN 1995-1-1. In questa analisi, la deflessione sotto azione permanente e quasi permanente alla trave a una campata ideale non può superare un valore limite (6 mm secondo DIN 1052).

  6. Dlubal RFEM 5 & RSTAB 8 - Example of "Simplified" Vibration Analysis for EC 5 in RF-/TIMBER Pro

    Esempio di analisi delle vibrazioni "semplificata" per EC 5

    In un post precedente , abbiamo esaminato la possibilità di soddisfare la frequenza minima in RF- / TIMBER Pro . In questo post, vogliamo illustrare questo argomento in un esempio.

  7. Figura 01 - Modellazione di una trave emergente nelle strutture lignee 2: collegamento a taglio

    Modellazione di una trave emergente in strutture lignee 2: collegamento a taglio

    Per modellare la rigidezza di una intera struttura correttamente, è possibile considerare il collegamento a taglio tra la soletta e la trave emergente utilizzando i vincoli interni delle linee. In questo modo, è possibile definire una costante della molla ed evitare l'uso di link rigidi nel modello. La costante della molla risulta dal modulo di scorrimento dell'elemento di collegamento, che può essere determinata secondo EN 1995‑1‑1 oANSI/AWC NDS, ad esempio.

  8. Figura 01 - Dlubal RFEM 5 & RSTAB 8 - Comparing Results with Defined Limit by Using RF-/LIMITS

    Confronto dei risultati con il limite definito usando RF- / LIMITS

    Con il modulo aggiuntivo RF- / LIMITS , è possibile confrontare la capacità di carico di membri, estremità di membri, nodi, supporti nodali e superfici (solo in RFEM) mediante un limite definito. Inoltre, è possibile controllare gli spostamenti del nodo e le dimensioni della sezione trasversale.

    In questo esempio, vogliamo confrontare i pilastri di un posto auto coperto con le forze massime consentite indicate dal produttore.

  9. Figura 01 - Stability Analysis for Cross-Laminated Timber Walls With Result Beam in RF-TIMBER Pro

    Analisi di stabilità per pareti in legno laminato laminato con fascio di risultati

    La stabilità delle pareti in legno lamellare a strati incrociati (CLT) può essere analizzata in diversi modi. Quindi è possibile eseguire un'analisi di instabilità della piastra mediante un'analisi agli autovalori usando RF-STABILITYRF-IMP , ma questo sarà descritto in dettaglio in un altro post.

  10. Figura 01 - Effective Lengths for Lateral-Torsional Buckling in RF-/TIMBER Pro

    Lunghezze efficaci per l'instabilità laterale-torsionale

    In RF- / TIMBER Pro , è anche possibile definire una lunghezza effettiva per l'instabilità laterale-torsionale. La lunghezza effettiva per la deformazione torsionale laterale viene quindi calcolata secondo la EN 1995-1-1, tabella 6.1. Questa opzione è utile specialmente per l'introduzione di carichi non uniformi.

1 - 10 di 15

Contattaci

Contattaci

Hai domande o bisogno di consigli?
Contattaci gratuitamente tramite e-mail, chat o il nostro forum di supporto o trova varie soluzioni e consigli utili nella nostra pagina delle FAQ.

+39 051 9525 443

info@dlubal.it

Assistenza clienti 24/7

Oltre al nostro supporto tecnico (ad es. tramite chat), sul nostro sito internet troverai risorse che potrebbero esserti d'aiuto nella progettazione con Dlubal Software.

Primi passi

Primi passi

Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

Software potente ed efficace

“Credo che il software è così potente e capace che la gente apprezzerà sicuramente il suo potere dopo che ne avranno preso dimestichezza.”