Generazione di carichi da neve in RFEM 6 secondo ASCE/SEI 7-16 e EN 1991-1-3

Articolo tecnico sul tema Analisi strutturale con Dlubal Software

  • Knowledge Base

Articolo tecnico

Questo articolo è stato tradotto da Google Traduttore

Visualizza il testo originale

Gli effetti dovuti al carico da neve sono descritti nella norma americana ASCE/SEI 7-16 e nell'Eurocodice 1, parti da 1 a 3. Queste norme sono implementate nel nuovo programma RFEM 6 e nella procedura guidata per i carichi da neve, che facilita l'applicazione dei carichi da neve. Inoltre, l'ultima generazione del programma consente di specificare il cantiere su una mappa digitale, consentendo così l'importazione automatica della zona di carico da neve. Questi dati sono, a loro volta, utilizzati dal Load Wizard per simulare gli effetti dovuti al carico da neve.

Attivazione delle norme

In RFEM 6, i carichi da neve possono essere applicati al modello secondo diverse norme. La norma preferita per i Load Wizards può essere selezionata nella scheda Norme I dei dati di base del modello. Come mostra l'immagine 1, il carico da neve può essere generato secondo ASCE 7, EN 1991 o i gruppi di norme SIA 261 e le loro edizioni/appendici nazionali associati.

Importazione di un cantiere per la determinazione del carico da neve

La base per il calcolo di un carico da neve è la zona di carico da neve in cui si trova la struttura. Per determinare la zona di carico da neve e il valore caratteristico del carico da neve, è necessario impostare la posizione del modello nella scheda Parametri del modello dei Dati di base (Figura 2).

La posizione del modello può anche essere importata direttamente da una mappa digitale, come mostrato nell'immagine 3. Quindi, oltre ai dati dell'indirizzo (inclusa l'altitudine), la zona di carico da neve viene importata automaticamente e i dati pertinenti sono, a loro volta, utilizzati dal Load Wizard per simulare gli effetti dovuti al carico da neve.

Wizard di carico - Carichi da neve

I carichi guidati in RFEM 6 facilitano l'immissione dei carichi delle aste e delle superfici convertendo i carichi delle aree in carichi delle aste e applicando carichi da neve e del vento alle superfici e alle aste. Possono essere espansi nel Navigatore dati come mostrato nell'immagine 4.

La procedura guidata per il carico da neve assiste nella generazione degli effetti del carico da neve su coperture piane/a una falda e a due falde secondo la norma selezionata. Una volta definita la geometria della copertura, selezionando i nodi degli angoli della copertura, il programma elenca automaticamente le superfici, le aste e le linee sulle quali è stato generato il carico (Figura 5). Per i tetti a due falde, è anche possibile impostare il piano del tetto caricato.

I parametri rilevanti per determinare gli effetti del carico da neve sono elencati anche nella scheda Parametri della finestra Load Wizard (Figura 6). In questa scheda è possibile attivare anche opzioni come la considerazione delle eccentricità dell'asta e la distribuzione della sezione. Se i parametri di posizione del modello non sono stati definiti in anticipo, sia la posizione che i parametri di carico possono essere importati dalla mappa del carico da neve tramite l'icona relativa.

La scheda Casi di carico della stessa finestra consente la generazione di carichi da neve in casi di carico esistenti o nuovi. Nell'immagine 7, il carico da neve viene applicato secondo la norma ASCE 7 e quindi il programma suggerisce tre casi di carico predefiniti: uno per il carico da neve bilanciato (applicato su entrambi i piani del tetto) e due per il carico individuale su ciascun piano del tetto.

Infine, i dati generati sono elencati nella scheda Risultati della finestra della procedura guidata di caricamento. I dati sono disponibili separatamente per ogni caso di carico. Quando si lavora con la norma ASCE 7, questi dati includono la neve del tetto piano, il coefficiente di inclinazione del tetto e il carico del tetto inclinato che definisce il valore finale del carico da neve (Figura 8). Nel caso di un carico da neve sbilanciato, il valore del carico da neve finale sul piano del tetto sopravvento è il 30 percento del carico del tetto inclinato. Il valore del carico da neve sul piano del tetto sottovento viene calcolato come la somma del carico inclinato del tetto e l'entità di un supplemento rettangolare.

Il carico da neve generato dalla procedura guidata per il carico da neve è mostrato nell'immagine 9.

Osservazioni finali

I Load Wizards facilitano l'immissione dei carichi delle aste e delle superfici offrendo la possibilità di convertire i carichi delle superfici in carichi delle aste, nonché di applicare carichi da neve e carichi del vento in modo rapido e diretto. Pertanto, il carico da neve può essere applicato a coperture piane/a una falda e a due falde utilizzando l'Assistente per il carico da neve accessibile tramite il navigatore dati o tramite "Inserisci → Assistente di carico → Carico da neve". In RFEM 6, i Load Wizards sono collegati al Geo-Zone Tool e quindi, la posizione del modello's e i parametri di carico possono essere importati direttamente da una mappa del carico da neve digitalizzata. Quindi, solo la geometria della copertura stessa deve essere definita nel Load Wizard che genererà automaticamente i carichi da neve in base alla norma selezionata. Il Load Wizard è anche in grado di generare e posizionare carichi da neve in casi di carico già esistenti e può fornire i dati generati necessari per determinare gli effetti del carico da neve.

Autore

Irena Kirova, M.Sc.

Irena Kirova, M.Sc.

Marketing e assistenza clienti

La Sig.ra Kirova è responsabile della creazione di articoli tecnici e fornisce supporto tecnico ai clienti Dlubal.

Parole chiave

Carico da neve Copertura a due falde Ad una falda Copertura piana

Scrivi un commento...

Scrivi un commento...

  • Visualizzazioni 1174x
  • Aggiornato 11. gennaio 2023

Contattaci

Contatta Dlubal

Ha altre domande o ha bisogno di consigli? Contattaci tramite telefono, e-mail, chat o forum, oppure effettua una ricerca nella pagina delle FAQ, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

+39 051 9525 443

[email protected]

Corsi di formazione online | Inglese

Eurocodice 3 | Strutture in acciaio secondo DIN EN 1993-1-1

Corsi di formazione online 2. marzo 2023 9:00 - 13:00 CET

Corsi di formazione online | Inglese

Eurocodice 5 | Strutture in legno secondo DIN EN 1995-1-1

Corsi di formazione online 16. marzo 2023 9:00 - 13:00 CET

Event Invitation

Conferenza internazionale sul legno massiccio

Conferenza 27. marzo 2023 - 29. marzo 2023

Corsi di formazione online | Inglese

RFEM 6 | Analisi dinamica e verifica sismica secondo EC 8

Corsi di formazione online 30. marzo 2023 9:00 - 13:00 CEST

Corsi di formazione online | Inglese

Eurocodice 2 | Strutture di calcestruzzo secondo DIN EN 1992-1-1

Corsi di formazione online 26. gennaio 2023 9:00 - 13:00 CET

Modellazione e verifica di pannelli CLT in RFEM 6

Modellazione e verifica di pannelli CLT in RFEM 6

Webinar 19. gennaio 2023 14:00 - 15:00 CET

Corsi di formazione online | Inglese

RFEM 6 | Base

Corsi di formazione online 19. gennaio 2023 9:00 - 13:00 CET

Nuove caratteristiche in RFEM 6 e RSTAB 9

Nuove funzioni in RFEM 6 ed RSTAB 9

Webinar 21. dicembre 2022 14:00 - 15:00 CET

Integrazione di Revit, IFC e DXF in RFEM 6 (USA)

Integrazione di Revit, IFC e DXF in RFEM 6 (USA)

Webinar 15. dicembre 2022 14:00 - 15:00 EDT

Analisi delle tensioni di superfici e di aste in RFEM 6

Analisi delle tensioni di superfici e di aste in RFEM 6

Webinar 15. dicembre 2022 14:00 - 15:00 CET

Corsi di formazione online | Inglese

RFEM 6 | Studenti | Introduzione alla verifica del calcestruzzo armato

Corsi di formazione online 12. dicembre 2022 16:00 - 17:00 CET

Corso di formazione online | Inglese

Eurocodice 5 | Strutture di legno secondo DIN EN 1995-1-1

Corsi di formazione online 8. dicembre 2022 9:00 - 13:00 CET

Analisi geotecnica mediante fasi costruttive in RFEM 6

Analisi geotecnica con le fasi costruttive in RFEM 6

Webinar 1. dicembre 2022 14:00 - 15:00 CET

Form-Finding e calcolo delle tensostrutture in RFEM 6

Form-Finding e calcolo delle tensostrutture in RFEM 6

Webinar 30. novembre 2022 14:00 - 15:00 CET

RFEM 6
Ingresso con copertura ad arco

Programma principale

Il programma di analisi strutturale RFEM 6 è la base di un sistema software modulare. Il programma principale RFEM 6 viene utilizzato per definire strutture, materiali e carichi di sistemi strutturali piani e spaziali costituiti da piastre, pareti, gusci e aste. Con il programma è possibile progettare anche strutture composte, elementi solidi e di contatto.

Prezzo della prima licenza
4.450,00 EUR