Definizione di componenti di giunti in acciaio usando la libreria

Articolo tecnico sul tema Analisi strutturale con Dlubal Software

  • Knowledge Base

Articolo tecnico

Questo articolo è stato tradotto da Google Traduttore

Visualizza il testo originale

Per creare e analizzare collegamenti in acciaio usando un modello FE, è possibile utilizzare l'add-on Giunti acciaio in RFEM 6. La modellazione dei collegamenti può essere controllata tramite un input di componenti semplice e familiare. I componenti dei giunti per acciaio possono essere definiti manualmente o utilizzando i modelli disponibili nella libreria. Il primo metodo è incluso in un precedente articolo di Knowledge Base intitolato "Un nuovo approccio alla progettazione di giunti in acciaio in RFEM 6" . Questo articolo si concentrerà su quest'ultimo metodo; ovvero, mostrerà come definire i componenti del giunto in acciaio utilizzando i modelli disponibili nella libreria del programma.

Innanzitutto, è importante attivare l'add-on Giunti acciaio nei Dati base del modello. In questo modo, Tipi per giunti in acciaio è disponibile nel navigatore ed è possibile creare nuovi giunti facendo doppio clic sulla voce Giunti acciaio . In alternativa, è possibile aprire la finestra di dialogo Nuovo giunto tramite Inserisci → Tipi per giunti acciaio → Giunti acciaio → Finestra di dialogo (fig. 1).

Allo stesso modo, come quando si definiscono manualmente i componenti del giunto in acciaio, è necessario selezionare il nodo del modello RFEM associato al collegamento in acciaio da creare. Sulla base della selezione del nodo, il programma riconosce e assegna le aste di collegamento come mostrato nell'immagine 2. Per impostazione predefinita, sono selezionate tutte le aste, ma è possibile deselezionare le aste che non apparterranno al collegamento in acciaio da progettare.

È necessario definire quale asta è supportata, poiché la FEA richiede che almeno un'asta sia supportata, mentre l'altra dovrebbe contenere il carico in termini di forze interne. Questo può essere fatto nella scheda Aste della finestra di dialogo Nuovo giunto acciaio. In questa scheda, puoi anche regolare le impostazioni di base delle aste come Materiale e sezione (Image 3).

Successivamente, è possibile definire i componenti del collegamento in acciaio. Come accennato in precedenza, i modelli di giunti in acciaio offerti nella libreria del programma saranno utilizzati per creare il collegamento di interesse. È importante ricordare che la libreria viene costantemente ampliata. I modelli disponibili sono accessibili tramite l'icona indicata nell'immagine 4.

Sono raggruppati in tre categorie generali: rigidi, a cerniera, e reticolari. Per ognuna di esse, ci sono varie sottocategorie in cui sono organizzati i template: collegamenti trave-trave, collegamenti trave-colonna, collegamenti colonna-trave, giunti a croce, giunti a K, e così via. In alternativa, è possibile scegliere i propri modelli di giunti in acciaio definiti dall'utente e archiviati in anticipo.

Per il collegamento considerato in questo articolo, è stato scelto un template del giunto piastra-piastra per creare il collegamento rigido trave-trave tra le aste selezionate. È possibile selezionare il template facendo clic sul pulsante "Applica template". Quindi, le aste di collegamento vengono assegnate automaticamente come travi 1 e 2, ma è possibile modificarlo insieme al materiale della piastra (fig. 4).

Le impostazioni del componente possono essere ulteriormente modificate nella scheda Componenti della finestra di dialogo Nuovo giunto in acciaio (fig. Primo, è possibile scegliere la posizione compresa l'origine (mezzo angolo o perpendicolare per questo particolare tipo di giunto), lo spostamento assiale e la rotazione attorno agli assi x, y e z. Successivamente, è possibile regolare lo spessore della piastra e la piastra può essere definita in termini di dimensioni e posizioni da un lato, o offset dall'altro.

È possibile modificare le impostazioni anche per gli altri componenti come i bulloni e le saldature. Ad esempio, è possibile definire il diametro e il classe di resistenza dei bulloni, nonché il numero e la spaziatura (orizzontale e verticale). In modo simile, i cordoni di saldatura, doppi e di testa possono essere definiti sul lato anteriore o posteriore di ali e anime.

Successivamente, per esaminare il collegamento è possibile eseguire un controllo di plausibilità come mostrato nell'immagine 6. Se il programma rileva dati mancanti, collisioni di piastre, saldature errate e così via, saranno elencati come errori. In caso contrario, verrà visualizzato il messaggio "Nessun errore trovato", a significare che la connessione è ben definita.

Puoi anche assegnare la configurazione ultima per la verifica, che sarà considerata in un prossimo articolo della Knowledge Base.

Una volta inserito, il giunto in acciaio è disponibile nella finestra di lavoro di RFEM. Nella Figura 7, ad esempio, è visualizzato il modello dettagliato del giunto in acciaio; tuttavia, puoi anche scegliere di visualizzare i modelli dei giunti semplificati o di non visualizzare affatto i modelli dei giunti.

Autore

Irena Kirova, M.Sc.

Irena Kirova, M.Sc.

Marketing e assistenza clienti

La Sig.ra Kirova è responsabile della creazione di articoli tecnici e fornisce supporto tecnico ai clienti Dlubal.

Parole chiave

Giunto acciaio Collegamento per strutture in acciaio

Link

Scrivi un commento...

Scrivi un commento...

  • Visualizzazioni 2037x
  • Aggiornato 8. maggio 2023

Contattaci

Contatta Dlubal

Ha altre domande o ha bisogno di consigli? Contattaci tramite telefono, e-mail, chat o forum, oppure effettua una ricerca nella pagina delle FAQ, disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

+39 051 9525 443

[email protected]

Collegamenti con sezioni cave circolari in RFEM 6

Collegamenti con sezioni cave circolari in RFEM 6

Webinar 29. febbraio 2024 14:00 - 15:00 CET

Analisi strutturale avanzata con RFEM 6 Python API

Analisi strutturale avanzata con RFEM 6 Python API

Webinar 26. marzo 2024 14:00 - 15:00 CEST

RFEM 6 | Studenti | Introduzione alla verifica delle aste

Corsi di formazione online 10. aprile 2024 16:00 - 19:00 CEST

RSECTION 1 | Studenti | Introduzione alla resistenza dei materiali

Corsi di formazione online 17. aprile 2024 16:00 - 17:00 CEST

RFEM 6 | Studenti | Introduzione alla FEA

Corsi di formazione online 24. aprile 2024 16:00 - 19:00 CEST

RFEM 6 | Studenti | Introduzione alla verifica delle strutture di legno

Corsi di formazione online 30. aprile 2024 16:00 - 17:00 CEST

RFEM 6 | Studenti | Introduzione alla verifica del calcestruzzo armato

Corsi di formazione online 8. maggio 2024 16:00 - 17:00 CEST

RFEM 6 | Studenti | Introduzione alla verifica acciaio

Corsi di formazione online 15. maggio 2024 16:00 - 17:00 CEST

RFEM 6
Ingresso con copertura ad arco

Programma principale

La nuova generazione del software 3D agli elementi finiti viene utilizzata per l'analisi strutturale di aste, superfici e solidi.

Prezzo della prima licenza
4.650,00 EUR
RFEM 6
Collegamenti in acciaio nella struttura del telaio

Collegamenti

L'add-on Giunti acciaio per RFEM analizza i collegamenti per strutture in acciaio utilizzando un modello agli elementi finiti. Il modello EF viene generato automaticamente in background e può essere controllato tramite il semplice e familiare input di componenti.

Prezzo della prima licenza
2.350,00 EUR