Knowledge Base

Cerca





Perché Dlubal Software?

solutions

  • Più di 25.000 utenti in 71 Paesi
  • Un solo software per tutti settori
  • Intuitivo e facile da imparare
  • Assistenza fornita da ingegneri esperti
  • Eccellente rapporto qualità/prezzo
  • Sistema modulare flessibile ed estensibile in fuzione delle proprie necessità
  • Licenze singole o di rete
  • Software verificato dall'utilizzo in molti progetti noti

Newsletter

Iscriviti per scoprire le novità, ricevere informazioni e consigli utili.

  1. Figura 01 – Altezza di gola di una saldatura a cordoni d’angolo (a) e di una saldatura a cordoni d’angolo a forte penetrazione

    Verifica delle saldature a cordone d’angolo secondo EN 1993-1-8

    Quella a cordone d’angolo è il tipo di saldatura più comune nelle strutture in acciaio. Secondo il paragrafo 4.3.2.1 (1) dell’EN 1993‑1‑8 [1], le saldature a cordone d’angolo potrebbero essere utilizzate per collegare parti strutturali con angolo di cianfrino compreso fra 60° e 120°.

  2. Risultati nelle tabelle

    RF-/JOINTS Timber - Timber to Timber | Results

    Per prima cosa, i progetti del giunto determinante sono disposti in gruppi e mostrati con la geometria di base del giunto nella prima finestra dei risultati. Nelle altre finestre dei risultati, è possibile visualizzare tutti i dettagli di progettazione di base.

    Le dimensioni e le proprietà dei materiali importanti per la creazione del collegamento vengono visualizzate immediatamente e possono essere stampate direttamente o esportate in un file DXF. È possibile visualizzare i collegamenti in RF‑/JOINTS Timber - Timber to Timber o nel modello RFEM/RSTAB.

    Tutti i grafici possono essere inclusi nella relazione di calcolo RFEM/RSTAB o stampate direttamente. Il grafico risultante in scala fornisce cosi l'opzione di un controllo visivo ottimale direttamente dalla fase di progettazione.

  3. Parametri dell'Appendice Nazionale

    RF-/JOINTS Timber - Timber to Timber | Design

    Sono visualizzati i seguenti risultati di progetto:

    • Verifica della distanza minima tra le viti
    • Capacità di carico di ogni vite
  4. Finestra 1.1 Dati generali

    RF-/JOINTS Timber - Timber to Timber | Input

    In primo luogo, è necessario selezionare il tipo di collegamento e la normativa per la progettazione.

    Le aste collegate vengono importate dal modello RFEM/RSTAB. Il modulo controlla automaticamente se sono soddisfatte tutte le condizioni geometriche.

    Inoltre, i carichi vengono importati automaticamente da RFEM/RSTAB. Nella finestra Geometria, è possibile specificare i parametri delle viti (diametro, lunghezza, angolo, ecc.).

  5. RF-/JOINTS Timber - Timber to Timber | Features

    • Progettazione di collegamenti a cerniera
    • Inclinazione biassiale dell'asta collegata (ad esempio un giunto obliquo di puntone)
    • Connessione di un numero qualsiasi di aste su un solo nodo per il tipo "solo asta principale"
    • Diametro viti di 6 mm – 12 mm
    • Controllo automatico della distanza minima tra le viti
    • Opzione libera definizione delle distanze delle viti
    • Trasferimento dell'eccentricità da RFEM/RSTAB
    • Allineamento della vite in senso incorciato o parallelo
    • Definizione fino a 16 viti per fila
    • Visualizzazione grafica dei giunti nel modulo aggiuntivo in RFEM/RSTAB
    • Possibilità di eseguire tutti i progetti richiesti
  6. Dati di input generali

    RF-/DYNAM Pro - Nonlinear Time History | Input

    RF-/DYNAM Pro - Nonlinear Time History è integrato nella struttura di RF‑/DYNAM Pro - Forced Vibrations ed ampliato da due metodi di analisi non lineari (un'analisi non lineare in RSTAB).

    I diagrammi forza-tempo possono essere inseriti come transitori, periodici o in funzione del tempo. I casi di carico dinamici combinano i diagrammi temporali con i casi di carico statici, fornendo grande flessibilità. Inoltre, è possibile definire i passi temporali per il calcolo, lo smorzamento strutturale e le opzioni di esportazione nei casi di carico dinamici.

  7. RF-/DYNAM Pro - Nonlinear Time History | Caratteristiche

    • Diagrammi temporali definiti dall'utente in funzione del tempo, in forma tabellare o come carichi armonici
    • Combinazione dei diagrammi temporali con i casi o le combinazioni di carico di RFEM/RSTAB (consente la definizione di carichi di nodi, aste e superfici, nonché carichi liberi e generati che variano nel tempo)
    • Combinazione di varie funzioni di eccitazione indipendenti
    • Analisi time history non lineare con analisi implicita di Newmark (solo RFEM) o con analisi esplicita
    • Smorzamento strutturale con i coefficienti di smorzamento di Raleigh o smorzamento di Lehr
    • Importazione diretta degli spostamenti generalizzati iniziali da un caso o da una combinazione di carico (solo RFEM)
    • Modifiche della rigidezza come condizioni iniziali, ad esempio effetto di forze assiali, aste disattivate (solo RSTAB)
    • Visualizzazione grafica dei risultati in un monitor con andamento temporale
    • Esportazione dei risultati come inviluppo o in passi temporali definiti dall'utente
  8. Selezionando l'analisi non lineare in RF-DYNAM Pro - Nonlinear Time History

    RF-/DYNAM Pro - Nonlinear Time History | Calcolo

    Calcolo in RFEM
    L'analisi time history non lineare viene eseguita con l'analisi implicita di Newmark o con l'analisi esplicita. Entrambi sono metodi di integrazione al passo diretti. L'analisi implicita richiede solo pochi passi temporali per fornire risultati precisi. L'analisi esplicita determina automaticamente i passi temporali necessari per fornire la stabilità della soluzione. L'analisi esplicita è adatta all'analisi di eccitazioni brevi, come eccitazioni da impatto o da esplosione.

    Calcolo in RSTAB
    L'analisi time history non lineare viene eseguita con l'analisi esplicita. Questo è un metodo di integrazione al passo diretto e determina automaticamente i passi temporali necessari per fornire la stabilità della soluzione.

  9. Monitor con andamento temporale (guasto temporaneo dell'asta in trazione dovuto alla tensione da vibrazione)

    RF-/DYNAM Pro - Nonlinear Time History | Risultati

    Grazie all'integrazione di RF-/DYNAM Pro in RFEM o RSTAB, è possibile incorporare i risultati numerici e grafici da RF-/DYNAM Forced Vibration alla relazione di calcolo globale. Inoltre, tutte le opzioni di RFEM e RSTAB sono disponibili per una visualizzazione grafica. I risultati dell'analisi time history sono visualizzati in un monitor con andamento temporale.

    Tutti i risultati sono visualizzati in funzione del tempo. I valori numerici possono essere esportati in Excel. È possibile esportare le combinazioni di risultati esportando i risultati dei singoli passi temporali o filtrando i risultati maggiormente sfavorevoli tra tutti i passi temporali.

  10. RF-/DYNAM Pro - Nonlinear Time History | Non linearità

    • Tipi di aste non lineari, quali aste tese e compresse o funi
    • Non linearità dell'asta, come rottura a trazione, strappo, snervamento per trazione o compressione
    • Non linearità dei vincoli esterni, come rottura, attrito, diagramma, e attività parziale
    • Non linearità dei vincoli interni, come attrito, attività parziale, diagramma e fisso se forze interne positive o negative

1 - 10 di 440

Contattaci

Contattaci

Hai domande o hai bisogno di un consiglio?
Contattaci o trova soluzioni e consigli utili nella nostra pagina FAQ.


    +39 051 9525 443

    info@dlubal.it

    Primi passi

    Primi passi

    Offriamo suggerimenti e consigli utili per aiutarti a familiarizzare con i programmi principali RFEM e RSTAB.

    Software potente ed efficace

    “Credo che il software è così potente e capace che la gente apprezzerà sicuramente il suo potere dopo che ne avranno preso dimestichezza.”